instaNews

Recensione: MoneyWiz per macOS

Ormai sono diversi anni che utilizzo MoneyWiz come gestore per tenere traccia di tutte le mie spese che siano esse relative ai contanti o collegate ai miei conti correnti e carte di credito.

Con il passaggio a macOS mi sono imbattuto nella sua applicazione desktop che già utilizzo su Windows e che reputo fondamentale per il mio uso quotidiano.

Sebbene nella versione per il sistema operativo di Microsoft ci fossero alcune differenze rispetto all’applicazione su iOS, su macOS mi sono sentito completamente a casa. Tutti i menù, le impostazioni, i metodi di inserimento e via dicendo sono praticamente identici alla versione mobile ed il tempo di adattamento è stato quindi pari a zero.

L’interfaccia anche in questo caso è molto ben curata con una cura nei dettagli tipici di questa software house. Sono molto belli gli effetti di trasparenza che vengono dati in alcun ietto menù così come la gestione dei colori che ti permette di capire subito con quale tipo di transazione hai a che fare in quel momento.

Tornando invece a parlare di tutte le funzioni tipiche di questa applicazione, non ho riscontrato alcuna differenza né con la versione per Windows e tanto meno con quella per iOS. C’è ovviamente la possibilità di gestire le categorie, i conti e la varie tipologie di transazioni. Non manca inoltre la possibilità di collegarsi, tramite un apposito abbonamento mensile e/o annuale, al proprio internet banking a patto che sia fra quelli supportati.

Conclusioni:

Come molte delle applicazioni per macOS i costi crescono e si parla in questo caso di 27,99 euro. Non sono pochi e lo posso capire, ma se utilizzate anche già la sua versione su un dispositivo mobile e, come me, amate anche avere tutto a disposizione sul fisso non potete che correre ad acquistarlo.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.