Tecnologia

I Computer di Microsoft non sono affidabili?

Spesso, specialmente in questi ultimi tempi, quando si parla di computer si parla di Apple, sono poche le aziende in grado di far parlare di loro come l’azienda di Cupertino, eppure i grandi nomi dell’industria sono molteplici ed un’altra grande azienda che si sta muovendo bene nel settore dell’hardware è proprio Microsoft.

Surface Pro, Surface Laptop, Surface Studio ed Xbox One sono i dispositivi principali prodotti da Microsoft, possono piacere o meno, quelli sono gusti, ma oggettivamente spesso si tratta di oggetti dal design curato, con ottimi componenti interni ed un prezzo adatto per quello che offrono. Esiste un buono store online, sconti per gli studenti, una vasta gamma di accessori e soprattuto un buon supporto nel tempo ed una grande comunità dietro. Ci sono quindi tutte le carte in regola per consigliare i prodotti Microsoft ad amici e parenti che spesso chiedono informazioni su quale dispositivo acquistare, proprio per questo fa discutere la scelta di Consumer Report di rimuovere il badge di prodotto raccomandato a tutta la linea Surface, questo perché secondo un test compiuto su un campione di 90.741 unità si stima che il 25% di queste avrà problemi entro i primi due anni.

Il grafico dei dati condiviso dal giornalista Paul Thurrott

Ovviamente non è mancata la risposta di Microsoft che, tramite un post sul suo blog, ha chiarito come secondo i loro dati il numero di incidenti per unità sui loro ultimi modelli è sotto l’1% e soprattuto che il 98% dei consumatori è soddisfatto del prodotto acquistato.
Il dato, considerata l’importanza della fonte, potrebbe essere l’ennesimo problema di pubbliche relazioni che deve affrontare la casa di Redmond, sperando riesca ad uscirne senza troppi problemi magari collaborando con la stessa Consumer Reports per migliorare ancora di più quelli che secondo me sono degli ottimi prodotti.

Vi lascio con una serie di tweet di che forniscono una prosettiva interesante sulla vicenda.

Leonardo Razovic

Uno studente di Ingegneria Informatica di 20 anni appassionato di tecnologia con un serio problema di dipendenza da serie tv.