Motori

Porsche 911 GT3 Touring Package: una 911R sotto falso nome

In occasione del Salone dell’auto di Francoforte, Porsche ha svelato al pubblico una versione speciale della 911, la GT3 Touring Package.

Grande novità in casa Porsche con un nuovo allestimento per la 911 presentato all’ultimo salone di Francoforte.

La nuova Porsche 911 GT3 Touring Package, disponibile allo stesso prezzo della 911 GT3 base, si differenzia esteriormente per il logo GT3 Touring sulla griglia sopra il motore e per l’assenza dell’alettone posteriore fisso, mentre rimane lo spoiler ad apertura elettrica di serie sulle altre motorizzazioni della 911.

Essendo questo un pacchetto turistico, gli interni sono disponibili solo in pelle. Scordatevi quindi Alcantara e fibra di carbonio che sono sinonimo di sportività estrema.

Un’altra caratteristica è che la Touring Package è disponibile solo con il cambio manuale a 6 rapporti, il cambio per eccellenza per i puristi, che sono il vero target di vendita. È incluso anche lo Sport Chrono Package, che include una modalità di rev matching, che consiste nel riprodurre automaticamente il punta-tacco quando viene premuto il tasto Sport che si trova nella consolle centrale.

Interni in pelle e rifiniture in alluminio spazzolato. Niente Alcantara e fibra di carbonio.

A parte questi dettagli, la 911 GT3 Touring Package ha le stesse caratteristiche tecniche e aerodinamiche presenti sulla GT3, come il motore 4.0 litri boxer a 6 cilindri aspirato da 500 cavalli in grado di raggiungere i 9000 giri al minuto e di generare un sound meravigliosamente unico e inconfondibile.

Il nome di questo allestimento fa pensare ad un modello molto diverso rispetto ad altri, ma non è così.

Per fortuna.

Infatti una 911 molto simile è stata presentata proprio l’hanno scorso come edizione limitata in soli 991 esemplari, la 911R. La 911R (la mia Porsche preferita) ha le stesse caratteristiche tecniche, lo stesso design (a parte pochi dettagli che si differenziano per via del fatto che la 911R è una 991.1 mentre la Touring Package è il restyling 991.2) e lo stesso principio purista della Touring Package, anche se leggermente più orientato alla sportività che alla raffinatezza e al comfort. Quindi alla fine questa versione Touring Package può essere considerata come una R in incognito, sotto falso nome per non farsi riconoscere…

La 911R a sinistra e la 911 GT3 Touring Package a destra. Non sono praticamente uguali?

Perché allora questo allestimento? La risposta ufficiale a questa domanda Porsche non l’ha comunicata, ma dato che la R ha riscosso un enorme successo tra proprietari e appassionati, oltre al fatto che ha raddoppiato il suo valore, Porsche deve aver pensato che con questa Touring Package potesse guadagnare di più. E ha fatto bene, perché sono certo che anche questa versione, seppur non sia in edizione limitata, grazie al motore aspirato e al cambio manuale nei prossimi anni aumenterà di valore, aumentando così anche il pregio del marchio…

Adesso la mia Porsche preferita sono due.

Andrea Bellini

La tecnologia e le Quattro Ruote sono il mio pane quotidiano. Il cuore è contro i motori turbo e non c'è niente che mi rilassi di più di un V12 Lamborghini.