Sport

F1: un video mostra come Halo non sia un problema alla guida

La grande novità del 2018 in F1 sarà Halo che ha fatto e farà ancora parlare di sé specie in merito alla visibilità alla guida.

Al di là delle nuove auto e dei sedili freschi freschi di piloti, la grande novità del 2018 in F1 sarà Halo con tutta una serie di strascichi che ci porteremo avanti per parecchie settimane.

Dal punto di vista estetico, va detto, è osceno. Si tratta della soluzione più semplice e più facile da installare su un’auto da corsa, ma il risultato finale è imbarazzante. Dal lato televisivo va detto che non si vede nemmeno più il casco del pilota ed anzi, a peggiorare la situazione, rende anche le monoposto troppo simili fra di loro. Qualcuno ha detto infradito?

Passando invece all’analisi tecnica, avendo un peso comunque non trascurabile per una F1 moderna, Halo è stato frutto di parecchi studi ed applicazioni di nuovo tipo. Il grosso del lavoro è stato riguardante lo spostamento del peso appunto verso l’alto, un aspetto indubbiamente tanto unico quanto complesso per le auto di oggi.

Mercedes viene però in soccorso a tutti quelli che volevano vedere e capire quali sarebbero state le difficoltà dei piloti nel guidare in questa situazione. Tendenzialmente niente, anzi sfruttando proprio il fattore umano il supporto centrale risulta quasi del tutto inesistente. Fatto vuole che comunque, in circuito, un pezzo di ciò che hai davanti a te non lo vedi comunque. Potrà capitare ad esempio che possa coincidere con il segnale rosso posto nel retro delle vetture e che questo, volente o nolente, posso creare anche un problema.

Vedremo, i piloti diranno sicuramente la parola fine in un verso o in un altro.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.