MotoGP e F1 quasi d’accordo su come ripartire

Si sta delineando ormai il futuro della MotoGP e della F1. Entrambe le categorie sembrano poter ripartire dallo stesso circuito, il Red Bull Ring in Austria. Inoltre FIA e Dorna sembrano anche concordi sul fatto che possano partecipare ai GP solamente le squadre, niente stampa e pubblico, almeno per questo 2020.

Ferrari: il budget cap la spinge verso altre categorie

Al netto dei problemi legati al coronavirus, in queste ore fanno parlare di loro le parole di Mattia Binotto, team principal di Ferrari. Con l’introduzione del budget cap, la scuderia di Maranello ha fatto sapere di voler guardare anche in altre categorie per non limitare il suo DNA sportivo e cercare nuove soluzioni alternative per lo sviluppo tecnologico.

Sainz: Ferrari si, Ferrari no

I media spagnoli spingono per un Carlos Sainz in Ferrari nel corso del 2021. L’attuale driver della McLaren potrebbe prendere il posto di Vettel qualora il tedesco e la rossa non trovino un accordo sul rinnovo che, ricordiamo, rimane la priorità per entrambe le parti. Ad oggi il numero 55 vuole però concentrarsi sulla sua scuderia e su quanto di buono fatto nel 2019 per ripartire al meglio (quando sarà).