instaNews

#MWC2018IN: LG annuncia il V30S ThinQ

Nonostante il Mobile World Congress 2018 non sia ancora ufficialmente iniziato, non si fanno attendere i primi annunci ed LG svela al pubblico l’LG V30S ThinQ.

Proprio quando si sperava di vedere un nuovo prodotto, LG ri-propone il V30 e gli affibbia un nome più lungo e complesso, ma cosa cambia oltre il nome? Rimangono quasi invariate le specifiche tecniche, all’interno infatti troviamo uno Snapdragon 835, 128/256 GB di memoria e ben 6GB di RAM (e non 4 come il modello originale). Rimane invariato anche lo schermo 18:9 OLED (6″ con risoluzione 2880 x 1440), il comparto fotografico con le due fotocamere e la batteria, anch’essa resta da 3300 mAh. Cosa cambia dunque? Il Software, o meglio, parte di esso, visto che i più grandi rinnovamenti vanno a toccare la Fotocamera, dove viene integrata un po’ di AI (Artificial Intelligence), che rende il telefono in grado di identificare alcune superfici ed oggetti. Una volta riconosciuti sarà possibile utilizzare dei particolari filtri ottimizzati per quella scena. In tal modo sarà possibile migliorare la qualità finale dello scatto. Sempre all’interno della fotocamera troviamo QLens, una sorta di Google Lens per LG, infatti sarà possibile identificare oggetti e cercarli su Amazon e Pinterest, oppure leggere codici QR.

Ovviamente per testare l’effettiva bontà di questa tecnologia sono necessarie prove approfondite, ma il primo pensiero giustamente va agli attuali possessori dell’LG V30, loro non avranno queste nuove funzioni e saranno costretti a comprare il nuovo modello? Fortunatamente per loro, la risposta è negativa. LG infatti ha comunicato che le nuove funzioni nella Fotocamera saranno rese disponibili anche sugli attuali V30 tramite un aggiornamento Software che arriverà nei prossimi mesi, quindi cos’è l’LG V30S ThinQ? Un V30 con un pizzico di AI e 2GB di RAM in più, sembrerebbe quasi un filler in attesa del prossimo top di gamma.

 

Leonardo Razovic

Uno studente di Ingegneria Informatica di 20 anni appassionato di tecnologia con un serio problema di dipendenza da serie tv.