Hardware

Recensione: Oukitel C5 Pro, un muletto economico

Oukitel C5 Pro è uno tra gli smartphone più economici in circolazione ma nonostante questo offre prestazioni accettabili: è stato il mio muletto per una settimana.

Oukitel C5 Pro

Confezione:

All’interno della confezione di vendita troviamo oltre allo smartphone e ad un piccolo manuale di istruzioni anche il caricabatterie da 1A con annesso cavo micro-USB. Viene fornita anche una cover in silicone trasparente ed una pellicola già applicata sul display (nel mio caso in malo modo e con bolle d’aria); Peccato per l’assenza degli auricolari.

Design e dimensione:

Questo smartphone ha un design assolutamente anonimo nella parte frontale mentre nella parte posteriore ci stupisce con trama militare nella back cover che aiuta contro i graffi. In mano risulta essere decisamente pesante ma allo stesso modo restituisce una sensazione di solidità. Le cornici intorno al display sono generose e i tasti soft touch sotto di esso purtroppo non sono retroilluminati. L’Oukitel C5 Pro non è sicuramente elegante o raffinato e non utilizza materiali di pregio ma in compenso potremmo contare su un dispositivo resistente, sopratutto se abbinato alla cover in dotazione.

Hardware:

L’Oukitel C5 Pro racchiude all’interno un processore Mediatek MT6737 Quad-Core da 1,3GHz con GPU Mali T720 MP2 e 2Gb di ram, i quali riescono a fare girare il sistema senza grossi impuntamenti. Il display IPS da 5 pollici, con risoluzione HD (1280 x 720), ha una buona luminosità e quindi è abbastanza visibile anche all’aperto nelle giornate di sole; peccato per la pellicola scelta dal produttore che trattiene moltissime impronte e ci ritroveremo spesso a dover pulire lo schermo.

Il comparto fotografico è composto dalla camera posteriore da 8 megapixel con flash LED e dalla camera anteriore da 5 megapixel (realmente sono da 5 e 2 megapixel). Purtroppo è la parte più dolente che ho trovato nell’utilizzo di tutti i giorni: anche in condizione di luce favorevole le immagini scattate presentano un rumore elevato e colori impastati. Tra le opzioni è presente anche l’HDR ma, se attivato, peggiora ulteriormente il risultato finale; Bocciate anche le riprese video. Alcuni scatti di prova potete visualizzarli qui.

Decisamente meglio il comparto audio, sia tramite speaker posteriore che in cuffia: il volume è abbastanza elevato ma con bassi assenti. Nella media anche le conversazioni telefoniche con qualche rumore ambientale di fondo, ma nulla di rilevante.

Lato connettività l’Oukitel C5 Pro supporta le reti 4G LTE con banda 20 (dual-SIM), WiFi 802.11 b/g/n e Bluetooth 4.0; Sono presenti anche il GPS-GLONASS e la radio FM. Infine la memoria interna ammonta a 16gb ed è espandibile tramite microSD mentre la batteria rimovibile si ferma a soli 2000mAh.

Software:

Il sistema operativo presente è fermo ad Android 6.0 Marshmallow ma i per i più esperti in rete è possibile trovare la rom ufficiosa per Nougat. L’interfaccia grafica è quella stock, con qualche piccola personalizzazione di Mediatek; Come di consueto in questo tipo di prodotti economici troviamo applicazioni di sistema datate. Nel quotidiano le app basilari di messaggistica e di navigazione web sono fluide, a differenza del comparto video-ludico che fa mostrare i limiti di questo smartphone. Devo segnalare che più volte  mi è capitato di sbagliare caratteri durante la digitazione, non per colpa di rallentamenti o blocchi del sistema operativo, ma a causa del pannello touch che in certe situazioni non risponde con precisione.

Autonomia:

La batteria, nonostante sulla carta risulti essere davvero ridotta, con un utilizzo moderato mi ha portato fino all’orario di cena; Probabilmente la risoluzione HD del display aiuta molto in questo aspetto, come la scelta di non includere altre applicazioni oltre quelle base di sistema. La ricarica invece non è delle più veloci, anche provando ad utilizzare caricabatterie più potenti come amperaggio.

Conclusioni:

Come avrete potuto capire l’Oukitel C5 Pro ha caratteristiche modeste ma se rapportato al prezzo nettamente sotto i 100€ ne esce un dispositivo valido. L’ho utilizzato quotidianamente per una settimana come muletto senza sentire la mancanza di uno smartphone più performante, anche se avrei apprezzato volentieri il led per le notifiche. Nell’utilizzo medio non si notano difetti rilevanti, fatta eccezione sopratutto per fotocamera per GPS, quindi lo consiglio a tutti coloro che non hanno particolari esigenze. Potrebbe essere una valida proposta per chi cerca uno smartphone resistente, sopratutto in certi ambienti lavorativi. Se non vi piace il colore oro, è possibile trovare Oukitel C5 Pro su Amazon anche in argento, bianco o nero.

About the author

Walter Tomiati

Sono appassionato di ogni cosa che riguarda la tecnologia. Nel tempo libero sviluppo applicazioni Android (Tomiati Dev, Kubix Studio).

Privacy Preference Center

Cloudflare

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

Cloudflare Ajax

Google AdSense

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

Google AdSense

DoubleClick by Google

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

DoubleClick

Google Analytics

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

Google Analytics

Wordpress Stats

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

Jetpack