Sport

Allegri: quella voglia bianconera e non blanca

Niente alla fine fanno scalpore le parole di Allegri in merito alla telefonata ricevuta dal Real Madrid.

Parliamo dell’allenatore campione d’Italia, colui che ha demolito ogni record con questa Juventus e che viene considerato oggi uno dei migliori nel suo ruolo.

Le parole pronunciate questo pomeriggio fanno molto, molto ed ancora molto piacere a tutti i tifosi della squadra di Torino. Certo perché non è da tutti rifiutare il Real Madrid che pensa a te per il dopo Zidane e dopo le tre Champions League consecutive. Per molti è come arrivare sull’ultima panchina, quella della consacrazione mentre per altri (come abbiamo già visto in passato) può essere l’inizio del baratro.

Allegri ha dimostrato ancora una volta che a patti già messi neri su bianco, lui rispetta la parola. Sia chiaro che ha apprezzato il corteggiamento del Real e ci sarebbe andato di corsa, ma con la Juventus avevano definito già tutto per la prossima stagione (acquisti inclusi) e lui non è un uomo di questo genere qui. Sarebbe stato facile dire “Beh è il Real Madrid…”, eppure il buon Max ha preferito la Mole Antonelliana ancora per la prossima stagione.

Queste frasi trapelate oggi pomeriggio mettono comunque in risalto come la scelta di Lopetegui non sia stata delle migliori. Anzi a maggior ragione oggi il neo allenatore dei Campioni d’Europa sa di essere se non la seconda anche la terza o quarta scelta per quel posto. Poi chissà, vista la squadra, magari vincerà lo stesso anche il prossimo anno oppure vedremo uno dei più classici esoneri di Florentino Perez verso gennaio con l’insediamento di Guti.

Chi se lo aspettava un Allegri così tanto convinto? Menomale che la fame veniva meno dopo 4 scudetti di fila…

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.