instaNews
instaNews > Sport > Quando Verstappen si trasformò nel cagnolino di Vettel

Quando Verstappen si trasformò nel cagnolino di Vettel

Max Verstappen sembra essere cambiato nel corso di questo mondiale, specie nei confronti della Ferrari e di Sebastian Vettel.

Max Verstappen potrebbe essere cambiato e non lo diciamo per scherzo, ma per davvero. Tutto questo dopo un inizio di stagione turbolento ed in cui ha dimostrato più e più volte di non saper controllare la rabbia dentro e fuori dalla pista.

Eppure qualcosa dal GP di Cina in avanti è cambiato, specie nei confronti della Ferrari e più in particolare di Vettel. Lo stesso pilota tedesco, dopo il botto sul circuito cinese, non ha usato parole al veleno contro Max dicendo solo che sono situazioni che possono accadere in gara ma su cui bisognerebbe stare più attenti. Stessa cosa potremmo dire di Max che non ha puntato alcun dito ed anzi ha preferito essere molto più pacato e tranquillo. Ultime, ma non meno importanti, sono le dichiarazioni rilasciate dal pilota olandese dopo il botto di Vettel in Germania. Parole che volevano quasi confortare il tedesco della Ferrari con quel “Poteva accadere a chiunque” che sa tanto di resa e ammirazione per un campione del mondo.

Che sia una sorta di mossa per il futuro? Forse. Iniziamo a pensare anche questo del buon Max visto che la Red Bull non pare voler tornare ad essere, almeno nel breve periodo, la macchina di riferimento per tutto il circus del mondiale. Che possa iniziare a guardare verso la Ferrari per un futuro? Bah, per ora possiamo dire soltanto che si è un buon pilota ma che di straordinario ancora non ha nulla e nemmeno lo ha dimostrato. Dalla sua ha un grande vantaggio: l’età. Speriamo la possa sfruttare al meglio.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.