Crotone-Juventus, l’arbitro Forneau al centro delle polemiche

0
197

Serata da dimenticare per la Juventus che pareggia a Crotone. Ma fa discutere l’arbitraggio di Forneau che non è nuovo a scatenare polemiche

La Juventus in trasferta continua a trovare più difficoltà del previsto. I bianconeri, orfani di Cristiano Ronaldo (positivo al Coronavirus) e di altre pedine fondamentali, faticano a Crotone ed il risultato finale è di 1-1.

In realtà i campioni d’Italia in carica avevano avuto la forza di reagire dopo l’iniziale vantaggio calabrese siglato da Simy su rigore, ma a frenare la “vecchia Signora” ci sono stati alcuni episodi arbitrali controversi.

Francesco Forneau, fischietto della partita, è diventato così l’idolo degli anti-juventini, essendosi reso protagonista di ben tre episodi tutti a svantaggio della Juve:

  • rigore per il Crotone
  • espulsione di Federico Chiesa
  • gol del 2-1 di Morata annullato per fuorigioco millimetrico

La massima punizione per i padroni di casa è sembrata abbastanza netta per il fallo di Bonucci, ma il rosso a Chiesa è sembrato decisamente severo agli occhi dei tifosi della Juve. Il fuorigioco, invece, è millimetrico ma c’è: buona la chiamata del Var.

L’arbitro Forneau e le polemiche del 2017

arbitro Forneau
web source

Ad ogni modo l’arbitraggio di Forneau lascerà sicuramente strascichi, con i supporters anti-Juve che hanno già emesso la loro sentenza: “Non arbitrerà più, la sua carriera è finita”.

Nato a Roma, l’arbitro 36enne ha debuttato in serie A nel 2017, quando ancora faceva parte della squadra di fischietti della Serie B. Dopo 6 direzioni saltuarie nella massima serie, è stato definitivamente promosso in A a partire da settembre 2020.

Nella stagione 2016-2017 però si rese protagonista di una polemica finale di Coppa Italia Lega Pro, vinta dal Venezia allora allenato da Pippo Inzaghi.

In quella gara Forneau decise di espellere al 2′ della ripresa il calciatore Mattera per doppia ammonizione, mandando su tutte le furie giocatori e dirigenti del Matera.

Il tecnico degli ospiti Auteri in quell’occasione commentò così l’arbitraggio: “Cosa può fare di peggio un arbitro? Non dico che ha vinto il Venezia, e nemmeno che ha perso il Matera, ma ha perso il gioco del calcio. Ha perso anche il designatore, ha perso la Lega Pro che dovrebbe vigilare sul rispetto delle regole”