Juventus, Dybala è già un caso: litiga con Pirlo

La Juventus di Pirlo è già in affanno, e in più scoppia il caso Dybala: l’attaccante ha protestato con l’allenatore perché lo ha portato a Crotone senza farlo giocare nemmeno un minuto

La nuova Juventus di Andrea Pirlo è un cantiere aperto, ma intanto già vengono fuori le prime grane. Dopo il deludente pareggio a Crotone (1-1) scoppia anche il caso Dybala. I bianconeri, senza i tre punti a tavolino regalati dal giudice sportivo (ma ci saranno i ricorsi) avrebbe la miseria di soli 5 punti in classifica. In più ci si è messo il Covid che ha colpito Cristiano Ronaldo, che sarà fermo ancora diversi giorni. E infine sono arrivate le lamentele di Paulo Dybala, che ha messo un “like” a una giornalista che si chiedeva come mai Pirlo lo avesse portato a Crotone senza farlo giocare.

Juventus, Dybala si arrabbia con Pirlo e chiede spiegazioni

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Simplemente GRACIAS por todo ma, que seas muy feliz siempre! Te amo, feliz día de la madre ❤️😍👩‍👦 #diadelamadre

Un post condiviso da Paulo Dybala (@paulodybala) in data:

Infatti, l’attaccante è reduce da un infortunio, e avrebbe preferito rimanere a Torino per completare il recupero. Invece Pirlo lo ha voluto ugualmente convocare. Tra i due, a quanto risulta dalle varie ricostruzioni, c’era un accordo per far giocare l’argentino una mezz’ora, ma poi Pirlo lo ha lasciato in panchina. Ufficialmente, il motivo è l’espulsione di Chiesa, che ha costretto l’allenatore bianconero a rivedere i piani. Intanto, Dybala se l’è presa e ha chiesto spiegazioni, lamentandosi con la società. Nel colloquio col ds Fabio Paratici, sarebbe emerso che si è trattato di un equivoco. Intanto, la presenza dell’attaccante per la gara di domani contro la Dinamo Kiev in Champions League resta fortemente in dubbio.

Leggi anche – Conte, giallo sul Dpcm: scompare una parola e scoppia il caos