Nuovo Dpcm, Conte: “Seguite le regole, altrimenti sarà lockdown”

0
124

Nuovo Dpcm, il premier Conte illustrando i provvedimenti del decreto Ristori avvisa: senza rispetto delle regole, il rischio è chiudere tutto

Giuseppe Conte parla di nuovo, a distanza di due giorni dall’ultima volta, per illustrare le misure legate al Decreto Ristori che darà ossigeno alle attività temporanemente ferme. Ma al tempo stesso sfrutta la conferenza stampa per avvisare tutti: se a novembre gli italiani seguiranno le regole, sarà un Natale più semplice. Altrimenti il rischio è quello di un nuovo lockdown generale.

Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: le misure in vigore da domani
Nuovo Dpcm, Conte illusistra le misure del Decreto Ristori (Getty)

Il premier ammette che tutte le scelte del governo possono essere più o meno condivisibili, ma sono dettate dalla necessità. Nssuno ha voluto discriminare settori lavorativi, non esistono attività di serie A e di serie B.

In ogni casi adesso c’è il Decreto Ristori che vale più di 5 miliardi. “Saranno utilizzati per dare risorse immediate a beneficio di categorie e lavoratori direttamente interessati: ristoranti, bar ristoranti, cinema, palestre e piscine, per citarne alcuni”. E come eras stato già anticipato, i versamenti del governo (senza necessità di rimborso) arriveranno direttamente sul conto corrente delle categorie interessate. A occuparsi del bonifico sarà l’Agenzia delle Entrate.

Il premier Conte è tornato anche sul nuovo Dpcm. Gli enti locali avranno la possibilità di decidere chiusure a seconda delle loro esigenze, ma rimarranno circoscritte. Non esistrono altre misure possibili per riportare la curva dei contagi al livello di qualche mese fa, quindi almeno per ora tutto gli italiani dovranno pazientare.

Le ultime decisioni del governo però hanno scatenato la violenza di alcune piazze. “Non possiamo certo condividerle e tutti gli italiani perbene non possono condividerle. Non è questa l’Italia che vogliamo. La violenza genera violenza e non porta nulla di buono”. Infine Conte ha escluso l’ipotesi di una patrimoniale perché lo sforzo del governo non è quello di introdurre nuove tasse.

Nuovo Dpcm, Conte illustra il Decreto Ristori e il web ironizza sugli evasori

Le parole del Presidente del Consiglio nelle sua ultima conferenza stampa hanno scatenato i commenti sui social. Twitter è pieno, soprattutto sul Decreto Ristori e il tema più ricorrente è uno solo. Se i rimborsi sarabnno erogati in base al fatturao dichiarato, copme faranno i furbetti dello scontrino?