Francia sotto attacco: attentati a Nizza, ad Avignone e a Gedda

0
279

A Nizza un nuovo attentato di stampo terroristico-islamico. Uccise tre persone nei pressi della Cattedrale di Notre Dame

Altro attentato a Nizza, la Francia ripiomba nel terrore. Un uomo, armato di coltello, è entrato nella Cattedrale di Notre Dame e ha decapitato una donna di 70 anni.

L’attentatore ha poi colpito a morte anche altre due persone, e ci sono anche alcuni feriti.

L’episodio di violenza brutale è avvenuto nelle prime ore della mattina, e tutto lascia propendere verso il terrorismo di stampo islamico.

Così il sindaco di Nizza: “Tutto lascia supporre un attentato terroristico nella basilica di Notre-Dame”

Secondo quanto riportano i media francesi, l’assalitore è stato poi fermato ed arrestato dalla Polizia. Al momento però non è ancora chiaro se abbia agito da solo o ci siano anche altri complici.

Intanto le forze dell’ordine francesi invitano i cittadini ad evitare il quartiere in cui è avvenuto il tragico episodio, anche se la situazione sembra ora sotto controllo.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, si sta recando presso l’unità di crisi aperta al ministero dell’Interno di Parigi, in Place Beauvau.

Attentato Nizza, altri attacchi ad Avignone e a Gedda

Il rischio che l’attentato di stamattina non sia un episodio isolato trova conferme con altri due gravi fatti avvenuti sempre in mattinata.

Intorno alle 11 ad Avignone un uomo armato di coltello ha provato ad attaccare gli agenti di polizia al grido di “Allah Akbar”. Gli agenti hanno reagito aprendo il fuoco ed uccidendolo.

Contemporaneamente a Gedda una guardia del consolato francese sarebbe stata accoltellata. Da quanto si apprende la guardia non è in gravi condizioni.

Attentato Nizza: in Francia torna l’allarme terrorismo

L’episodio di questa mattina è il terzo in breve tempo riconducibile agli attacchi terroristici in Francia.

Pochi giorni fa, infatti, c’era stato il caso del professore di scuola media decapitato da un uomo di origini cecene per aver mostrato ai suoi alunni delle vignette su Maometto durante una lezione.

A settembre invece un pachistano diciottenne ha accoltellato due persone fuori dai vecchi uffici della rivista satirica Charlie Hebdo.