Vienna: spari in centro città, “non si esclude attacco terroristico”

0
193

A Vienna in queste ore ci sono stati attimi di terrore e pericolo a seguito di alcuni spari avvenuti in centro città contro una sinagoga.

Gli spari in pieno centro città verso la sinagoga di Seitenstettengasse sembrerebbero essere conseguenza di un attentato di matrice terroristica secondo quanto riportato dal direttore del settimanale Falter, Florian Klenk che ha riportato fonti del ministero dell’Interno.

Ore di terrore e di paura che hanno seminato il panico in tutta la città. In corso una maxi operazione della polizia che ha portato alla luce molteplici sviluppi.

vienna web source

Secondo la tv viennese Orf, ci sarebbero ad ora 7 morti e 15 feriti di cui 7 in condizioni molto gravi. Gli aggiornamenti continuano con il conteggio dei morti che potrebbe aumentare.

Un attentatore è stato ucciso mentre un altro probabilmente è ancora in fuga.

Una persona è stata arrestata.

Durante il corso della sparatoria un poliziotto è rimasto ferito ed è in gravi condizioni. Il colpo sarebbe stato esploso da uno degli attentatori da un’arma da fuoco «a canna lunga», come informa il ministero degli interni.

Il ministero, per il momento, non conferma che si sia trattato di un attentato alla sinagoga ma la polizia viennese non esclude l’attacco terroristico così come sopracitato.

 

Vienna: gli spari uditi e l’attentatore in fuga. Dichiarazioni di Florian Klenk (Falter)

La sinagoga e gli uffici annessi in realtà erano chiusi quando sono esplosi i primi proiettili. Secondo la testimonianza riportata dal direttore del settimanale Falter, Florian Klenk, che si trovava nella redazione, un uomo si sarebbe dato alla fuga subito dopo gli spari.

La stazione della metropolitana di Schottenring, riporta il sito del quotidiano Der Standard, è stata circondata dagli uomini delle forze special e la polizia a tal proposito non esclude un attacco di matrice terroristica.

 

Vienna sotto attacco: un attentato terroristico e degli ostaggi in un ristorante

Secondo quanto emerge dagli ulteriori aggiornamenti sembrerebbe che siano stati presi in ostaggio durante il corso dell’attentato alcuni clienti di un ristorante.

Due sembrerebbero essere gli attentatori morti a seguito della caccia all’uomo. Il secondo si sarebbe fatto esplodere dopo essere rimasto ferito.

 

 

Dichiarazioni del premier Conte sull’attentato di Vienna

A seguito di quanto accaduto anche il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte ha condannato l’accaduto tramite i social comunicando la vicinanza del popolo italiano a quello austriaco.

Intanto dal web si alza la paura per gli attentati terroristici #wienATTACK

Ulteriori aggiornamenti mostrano inoltre le immagini dell’arresto di alcuni dei terroristi coinvolti.