La portavoce della Casa Bianca: “Le elezioni non sono finite”

0
72

La portavoce della Casa Bianca ha dichiarato che le elezioni americane non sono ancora terminate. La McEnany ha attaccato duramente Biden

La portavoce della Casa Bianca: "Le elezioni non sono finite"
Kayleigh McEnany, portavoce della Casa Bianca (AP Photo/Evan Vucci)

Kayleigh McEnany, portavoce della Casa Bianca, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’esito delle elezioni americane.

La scrittrice e politica americana ha dichiarato che “le elezioni non sono ancora terminate”.

Lo ha fatto nel corso di una conferenza stampa convocata direttamente nella Casa Bianca.

La McEnany ha affermato che “le elezioni sono ben lontane dall’essere finite. Al contrario dei nostri avversari, noi non abbiamo nulla da nascondere.

Il riferimento è ai presunti brogli elettorali dei quali parla anche il Presidente Donald Trump da oltre una settimana.

La portavoce della Casa Bianca non ha però evidenziato alcuna prova nel corso del suo intervento.

Ti potrebbe interessare anche – Chi è la ragazza della foto? Oggi è una star internazionale

La portavoce della Casa Bianca: "Le elezioni non sono finite"
Kayleigh McEnany nel corso di una conferenza stampa alla Casa Bianca

Le parole della portavoce della Casa Bianca fanno discutere sul web

Non sono passate inosservate le dichiarazioni di Kayleigh McEnany, portavoce della Casa Bianca.

La McEnany ha accusato Joe Biden di brogli elettorali, dichiarando che le elezioni americane non sono ancora terminate.

La linea di Donald Trump è chiara, nonostante i consigli dei suoi collaboratori.

L’attuale Presidente degli Stati Uniti d’America non ha intenzione di mollare la presa e vuole fare di tutto per restare altri quattro anni nella Casa Bianca.

Le dichiarazioni della McEnany hanno fatto discutere, ecco le reazioni degli iscritti a Twitter:

Kayleigh McEnany, chi è, quanti anni ha. Carriera e biografia

Kayleigh McEnany è la portavoce della Casa Bianca dal 7 aprile 2020. E’ nata a Tampa il 18 aprile 1988.

Viena da una famiglia molto facoltosa e ha studiato alla Academy of the Holy Names di Tampa, una scuola cattolica.

Si è laureata in legge ad Harvard nel 2017 dopo aver studiato relazioni internazionali alla Georgetown University.

Da sempre legata al Partito Repubblicano, ha collaborato con diverse testate giornalistiche e televisioni americane.

Nel 2016 ha lasciato il posto alla CNN per sostenere la candidatura alla presidenza di Donald Trump.

Nel 2018 ha pubblicato il libro The New American Revolution: The Making of a Populist Movement’.

Il libro ruota tutto attorno alla figura di Donald Trump e ha una forte matrice cristiana.

La McEnany crede infatti che l’elezione di Trump sia il compimento di un progetto divino.

La portavoce della Casa Bianca: "Le elezioni non sono finite"
Kayleigh McEnany con Donald Trump

Nel febbraio 2019 è diventata la portavoce per la campagna elettorale di Donald Trump.

Non era la prima esperienza alla Casa Bianca, aveva già lavorato per George Bush jr come stagista nel 2004.

Il 7 aprile 2020 ottiene il lavoro di portavoce della Casa Bianca, il 1º maggio 2020 ha sostenuto il primo briefing. E’ stata scelta da Trump in persona.

Nel corso di questo briefing la McEnany ha giurato ai giornalisti che non gli avrebbe mai mentito.

Kayleigh è stata al fianco di Trump anche durante il funerale di George Floyd, negando che l’utilizzo della violenza sui manifestanti da parte delle forze dell’ordine.

Ha partecipato come speaker alla Convention Repubblicana del 2020, nel corso del suo intervento ha parlato del miracolo della vita e della figlia, auspicando che la bambina possa crescere in “un’America governata dal Presidente Donald Trump.

Nel corso della campagna elettorale, Twitter ha bloccato il suo account perché la McEnany aveva pubblicato notizie diffamanti sul figlio di Joe Biden.

Kayleigh è sposata con il giocatore di baseball Sean Gilmartin e ha una figlia di un anno.

Conferenza stampa
La portavoce della Casa Bianca si prepara prima di una conferenza stampa con i giornalisti