Covid, Brescia: 8 multati per aver festeggiato il compleanno

0
106

Hanno festeggiato un compleanno in casa nonostante le restrizioni dovute al covid. 8 multati. Cosa è successo.

Brescia Festeggiano il compleanno, multati in 8
web source

Le restrizioni in materia Covid sono molto stringenti ma necessarie al raffreddamento della curva.

Purtroppo bisogna rispettare pedissequamente ogni regola imposta dal Governo in questa fase davvero molto critica per la storia della Repubblica italiana.

Non hanno a quanto pare rinunciato ai festeggiamenti per un compleanno di 27 anni, nonostante l’emergenza Coronavirus.

E’ chiaro quindi che la festa sia avvenuta nonostante il nuovo Dpcm del governo che, per fermare la diffusione del virus, impedisce ancora più chiaramente gli assembramenti, limita le uscite e impone una distanza interpersonale di almeno un metro.

Pesaro la cena protesta irruzione della Polizia
una festa che crea polemica from web source

Secondo quanto emerge dalle indagini sarebbero otto i giovani che sono stati multati per aver festeggiato un compleanno in casa.

In casa a festeggiare c’è erano tutti ragazzi in età vicina ai venti anni: contestati otto verbali di 400 euro l’uno per la violazione del decreto di contenimento dei contagi da Coronavirus.

Il tutto avviene in una regione che proprio in questi giorni sta vivendo rabbia e confusione circa le disposizioni adottate.


8 multati per aver festeggiato un compleanno. L’appello delle forze dell’ordine ai giovani per scongiurare il covid

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato ad entrare nell’ appartamento situato nel quartiere Carmine del centro città a Brescia, su richiesta di intervento di alcuni residenti nel pomeriggio di ieri.

La Questura si è quindi rivolta ai giovani, lanciando un appello: “Fate attenzione al rispetto dei protocolli sanitari: distanziamento sociale e uso della mascherina; un piccolo impegno individuale a garanzia della salute di tutti”.

Il ruolo dei giovani per il contrasto al covid è molto importante e non va assolutamente sottovalutato.

C’è bisogno di responsabilità nelle azioni di ogni fascia d’età, dal giovane all’ adulto.

Intanto quanto accaduto non aiuta di certo, per molti, la situazione precaria che già sta vivendo la regione Lombardia.

Il web continua a parlare della regione al grido di “Forza Lombardia”.