Vaccino Pfizer Covid, la sperimentazione è finita: i risultati

0
45

Vaccino Pfizer Covid, la sperimentazione della fase 3 è terminata e l’azienda americana fa un bilancio: torna la speranza

Missione 2020, perché entro la fine dell’anno arriverà un primo vaccino anti Covid o forse anche più di uno. In fondo è bastato che Moderna dichiarasse il suo vaccino anti Covid efficace al 94% per scatenare la replica di Pfizer-BionNTech. L’azienda americana ha uffciialmente terminato la fase 3 di test e annuncia un’efficacia del suo vaccino pari al 95%, senza effetti collaterali gravi.

Vaccino Pfizer Covid, la sperimentazione è finita (Facebook)

Una guerra di numeri che ha effetti dirompenti anche in Borsa, ma in fondo se effettivamente i risultati fossero veritieri a beneficiarne sarebbero tutti. Secondo il ‘New York Times’ è comunque la prima volta che un test sul vaccino può fornire dati così incoraggianti.

Il farmaco sarebbe in grado di anticipare tutte le forme di Covid-19, anche quelle più gravi e anche sulle persone anziane. La sperimentazione è stata portata avanti su circa 44mila volontari: una metà ha ricevuto il vaccino e l’altra solo un placebo. In tutto sono stati registrati 170 casi di persone che hanno sviluppato il Covid-19: 162 erano nel gruppo placebo e solo 8 nel gruppo vaccinato. E su 10 casi di Covid- forma grave, 9 avevano ricevuto il placebo..

Adesso Pfizer e BioNTech dovranno affrontare un ultimo passo fondamentale, chiedere la cosiddetta “autorizzazione di emergenza” alla Food and Drug Administration americana. Solo così potranno effettivamente cominciare a produrre il vaccino. Se infatti dall’Agenzia per il Farmaco statunitense arrivasse il via libera Pfizer potrebbe produrre fino a 50 milioni di dosi disponibili entro la fine dell’anno. Diventeranno poi 1,3 miliardi entro la fine del prossimo anno, distribuite in tutti i Paesi (Italia compresa) che li hanno prenotati

Vaccino Pfizer Covid, le prime reazioni: c’è qualcuno che ricorda un altro prodotto celebre dell’azienda

Ottimismo mescolato ad una certa dose di ironia: è stato accolto così l’annuncio di Pfizer sul suo vaccino anti Covid. Perché qualcuno ricorda che è la stessa azienda produttrice della famosa ‘pillolina blu’ che già una volta ha salvato l’umanità.