Pelare le castagne senza fatica? Questi trucchi non li conoscete

Come pelare le castagne senza fatica, sia le caldarroste che quelle bollite: piccoli trucchi pratici da adottare in casa

(Pixabay)

Autunno e inverno, stagioni di castagne da mangiare in mille modi diversi dall’antipasto al dolce. Risotti, arrosti, dolci, quanti piatti possiamo preparare utilizzando questo frutto che nei nostri boschi abbonda. Ma come fare a sbucciarle senza impazzire quando sono cotte? Ci sono trucchi semplici che forse non avete nemmeno mai immaginato.

Partiamo dal fatto che le castagne possono essere preparate in tanti diversi: sotto forma di caldarroste in padella o in forno, bollite, nelle zuppe, con la carne, nei risotti. E seguendo i nostri consigli, a seconda del tipo di cottura potrete sbucciare o pelare le castagne facilmente senza commettere errori.

Partiamo dalle caldarroste, quelle che tutti amiamo e fanno calore, voglia di stare in compagnia. Il segreto per sbucciarle senza nessuno stress è l’umidità. Ancde se può sembrare strano, prima di metterle a cuocere dovete praticare un taglio nel senso della larghezza delle castagne e poi versarle in padella o in teglia.

Una volta che saranno cotte, avvolgetele ancora calde in un canovaccio e lasciatele raffreddare per almeno una decina di minuti. Così facendo, il vapore che uscirà fuori in modo naturale faciliterà la sbucciatura. Saaà sufficiente schiacciare leggermente le castagne per eliminare la buccia. E vi sveliamo un altro segreto: le caldarroste sgusciate possono essere mangiate subito ma anche conservare in congelatore. Poi sarà sufficiente scongelarle e riscaldarle.

(Pixabay)

Castagne, bollite o in padella le peliamo in pochi secondi facendo così

Un altro trucco molto efficace per portare in tavola delle castagne sbucciate e perfette è lasciarle in ammollo prima della cottura. Versate le castagne ancora crude in una ciotola piena di acqua 3 ore prima della cottura. Quando le avrete bollite, scoprirete quanto sarà facile togliere la pellicina.

E avete mai pensato all’olio per le castagne bollite? Basta aggiungerne un cucchiaio all’acqua di cottura (questa deve essere pari almeno tre volte il volume delle castagne). Poi cuocete per 45 minuti e quando le scolerete diventerà più semplice sbucciarle. L’olio infatti ha il potere di ammorbidirle senza modificare il gusto.

Funziona bene anche la cottura con il microonde. Basterà praticare un’incisione sulla base nel senso della lunghezza delle castagne prima di metterle dentro. Poi cuocetele poche alla volta per 1 minuto al massimo. Al termine della cottura, sbucciatele con facilità.

Un errore da non commettere mai invece è quello di lasciare raffreddare le caldarroste prima di sbucciarle. Sarà molto più complicato e perderete solo del tempo. Allo stesso modo, fate attenzione a non cuocere troppo le castagne bollite. Diventerebbero morbide in eccesso e rischierebbero di rompersi con facilità quando le sbucciate.