Infiammazioni: scopri quali alimenti evitare e quali aiutano il tuo organismo

0
195

Spesso soffriamo di infiammazioni ma non riusciamo a capire il perché. Ciò che mangiamo può fornirci alcune risposte interessanti: ecco quali

Quando il nostro corpo si sente attaccato da agenti esterni, tende a difendersi. Ecco perchè abbiamo a che fare con le famose infiammazioni, prima normale risposta di un organismo sano. Negli ultimi anni se n’è sentito parlare spesso, soprattutto in relazione all’alimentazione. Le infiammazioni creano spesso diversi problemi al nostro organismo, in alcuni casi anche abbastanza fastidiosi. Ovviamente le motivazioni non dipendono soltanto da cosa mangiamo ma non va sottovalutato il ruolo che ha l’alimentazione nel vivere bene.

Alimenti zuccherati
web source

Le infiammazioni possono velocizzare l’invecchiamento delle nostre cellule, quando sono croniche, purtroppo, si può avere a che fare con problemi molto seri. Si può andare incontro a malattie cardiovascolari, artrite reumatoide, Alzheimer, tumori ed altri tipi di problemi gravi, da non prendere mai sotto gamba. Negli ultimi anni diversi studi scientifici hanno dimostrato che si possono tenere a bada le infiammazioni attraverso una corretta alimentazione.

Esistono infatti alimenti che possono infiammare ma anche alcuni che possono combattere le infiammazioni. Di seguito elenchiamo cosa non dobbiamo mangiare per evitare questi problemi e per avere una condotta alimentare migliore.

Infiammazioni: cosa non devi mangiare per evitare questo problema

Zucchero
web source

Spesso si parla di alimenti infiammanti e, di conseguenza, nocivi per il nostro organismo. Raramente si entra nel dettaglio di cosa faccia realmente male al nostro corpo. Ogni giorno commettiamo errori quando ci mettiamo a tavola, spesso senza neanche saperlo. Scopriamo dunque come fare a non commettere errori e ad avere un’alimentazione sana:

  • Cibi ricchi di zucchero. Merendine, dolci, bevande zuccherate e spesso anche i succhi di frutta sono alcuni degli alimenti che provocano infiammazioni al nostro organismo. Sarebbe opportuno scegliere questi alimenti con poca assiduità, magari sostituendoli con frutta secca o alimenti che contengano dolcificanti naturali. Puoi aiutarti con i segnali che il tuo corpo ti fornisce per capire se stai mangiando troppi zuccheri.
Dolce al cioccolato
web source
  • Farine raffinate. In pochi sanno che la farina bianca può provocare infiammazioni. Il motivo è nella privazione delle sue sostanze nutritive. Digerire così rapidamente una farina raffinata può mettere in moto l’ormone dell’insulina. Le farine raffinate devono essere utilizzate con cura e sostituite con prodotti che subiscano il minor numero di lavorazioni.
Farina bianca
web source
  • Latticini. Alcuni alimenti che contengono latte possono essere altamente infiammabili. Fare un utilizzo assidui di formaggi, specie se molto grassi, può portare l’intestino ad infiammarsi. La mozzarella di bufala è il classico cibo gustoso da utilizzare, però, con parsimonia nelle nostre cucine. Yogurt e kefir di latte, invece, se utilizzati con moderazione, possono addirittura essere alimenti disinfiammanti.
Mozzarella di bufala
web source
  • Carne. La carne contiene tanti antibiotici e grassi saturi che possono nuocere alla nostra salute. Una delle cause che la carne, soprattutto quella rossa, può causare è proprio l’infiammazione dei tessuti. Affettati e cibi confezionati sono spesso trattati con additivi o con altre sostanze chimiche, per questo motivo devono essere utilizzati solo ogni tanto.
Carne rossa
web source
  • Grassi trans. Si tratta di acidi grassi insaturi contenenti uno o più doppi legami di isomeria trans tra due atomi di carbonio. Questi grassi, in pratica, peggiorano un’infiammazione già in corso perché sono difficili da scindere o da elaborare. Si trovano soprattutto in alimenti come maionese, margarina, olii vegetali, surgelati e merendine di lavorazione industriale.
Grassi trans
web source
  • Bevande alcoliche. Abusare di sostanze alcoliche porta all’indebolimento del sistema immunitario, favorendo situazioni infiammatorie. Distillati, super alcolici, cocktail, birra e vino devono essere bevuti con parsimonia, soprattutto le bevande alcoliche più pesanti.
Bevande alcoliche
web source

Cosa mangiare per evitare di infiammare le cellule del nostro organismo

Se da un lato ci sono alcuni alimenti che possono provocare infiammazioni, dall’altro ce ne sono altri che possono avere un effetto contrario. E’ necessario che vengano inseriti nella nostra dieta e che vengano preferiti a tutto ciò che abbiamo elencato in precedenza. Alimenti come cereali integrali, verdure, frutta (sia secca che fresca, anche se non bisogna esagerare) possono aiutare molto.

Cereali integrali
web source

Si tratta di alimenti ricchi di fibre che riescono a ridurre le infiammazioni e a dare una sensazione di benessere al nostro organismo. Le infiammazioni, infatti, spesso creano anche effetti collaterali molto fastidiosi, come affaticamento, stanchezza perenne, sonnolenza e sensazione di irritabilità. A volte può capitare che anche i soggetti allergici possano avere disturbi infiammatori. Un motivo in più per mangiare alimenti sani, naturali e in grado di aiutarci anche nella vita di tutti i giorni.