Avete superato i limiti di velocità e temete per la multa? Forse non sapete che a volte è consentito

Non tutti sanno che a volte è possibile superare i limiti di velocità, Ecco quando è possibile superare questi limiti senza rischiare di avere multe

Superare i limiti di velocità senza la multa: quando è possibile
Superare i limiti di velocità senza la multa: quando è possibile (websource)

Correre in auto può anche sembrare bello, dare qualche brivido. Ma spesso il brivido di superare i limiti è in realtà la consapevolezza di aver fatto qualcosa di sbagliato. A volte non lo facciamo di proposito: si superano i limiti di velocità senza accorgersene. Magari non di molto, ma può succedere di andare oltre le limitazioni imposte dal codice della strada. Disattenzione, fretta, le cause più comuni.

Attenzione ai limiti di velocità

Ed è davvero brutta la sensazione di essere consapevoli di aver “sgarrato” e di essere finiti nel mirino di un autovelox, un tutor o un funzionario di polizia che ha annotato la nostra targa. L’orribile sensazione che siamo stati appena “condanati” a una multa è sgradevole. Ancora peggio è quando ci viene recapitata a casa l’odiosa busta “verde” con la sanzione e il salatissimo bollettino da dover pagare. Ma attenzione: non è detto che superare i limiti di velocità sia sempre un “reato”. In alcuni casi questo è consentito, e non saremo costretti a spendere nemmeno 1 euro di contravvenzioni.

Un contachilometri analogico
Un contachilometri analogico

Esiste il concetto di tolleranza

Per prima cosa esiste una soglia di tolleranza, che – per legge – ci consente di andare oltre il limite. Questa soglia consente di andare oltre il limite di 5km/h, più il 5% della velocità. Una sorta di 10%, più o meno. Purtroppo non vi è certezza, perché fa fede l’autovelox e la sua taratura: questa può essere diversa dalla velocità effettiva della nostra vettura.

Ecco perché esiste sempre un fattore di rischio. Facciamo un esempio pratico: se il limite è di 70km/h, possiamo passarla liscia se andiamo a 74km/h. Non è molto, ma meglio di niente. La soglia, comunque, viene arrotondata per eccesso, quindi possiamo parlare di 75km/h. Molte auto hanno un comodo contachilometri digitale, dove la velocità è espressa in chiarissimi termini numerici. Questo ci consente di controllare meglio la velocità.

Contachilometri analogici e digitali: facciamo attenzione

Nel caso di auto con il contachilometri digitale (magari un pochino più vecchie) il rilevamento della velocità all’interno dell’abitacolo potrebbe essere meno preciso. A questo proposito, qualche sagace automobilista ha fatto ricorso, accusando il costruttore della propria auto di non restituirgli un valore corretto della velocità della sua macchina. A Vasto, un giudice di Pace gli ha dato ragione e ha annullato la multa.

Anche per questo, molti credono che a causa di queste problematiche le auto moderne hanno quasi sempre il contachilometri digitale, oppure la doppia soluzione: a lancetta e digitale. Infatti, il contachilometri digitale può essere considerato un dispositivo più sicuro e affidabile, e diventare quindi motivo di preferenza di una vettura piuttosto che di un’altra.

 

 

Impostazioni privacy