Pensi di avere il raffreddore? In realtà potrebbe essere allergia. Come scoprirlo

0
134

Spesso crediamo di avere il raffreddore, ma in realtà si tratta solo di allergia. Ecco come distinguerli facilmente e senza stress

Pensi di avere il raffreddore? In realtà potrebbe essere allergia. Come scoprirlo
Pensi di avere il raffreddore? In realtà potrebbe essere allergia. Come scoprirlo (websource)

Sono giorni di pieno inverno, e il periodo natalizio ce lo conferma. Un po’ di raffreddore, qualche starnuto. Fazzoletti sempre a portata di mano. Sono situazioni tipiche di questi giorni. Certo, l’incubo Covid rende qualsiasi starnuto “allarmante”, ma tralasciando la pandemia, è perfettamente normale avere a che fare con i tipici malanni di stagione. Attenzione, però: il fatto di essere in inverno non deve trarci in inganno.

Starnuti, naso chiuso e senso di intontimento possono essere anche sintomi di un’allergia. Queste, infatti, non ci affliggono soltanto in primavera, anzi. Secondo gli ultimi studi delle Università degli Stati Uniti, le allergie si diffondono sempre più anche in inverno. Complice il cambiamento climatico, che in molte zone del mondo ci fa vivere con temperature miti anche durante la stagione invernale. E in ogni caso, ci sono allergie tipiche della stagione invernale: vediamo quali.

Il raffreddore può confondersi con l’allergia

Le allergie ci affliggono anche in inverno: e non si tratta di raffreddore

Durante la primavera è “tipica” l’allergia da pollini. Si sta molto tempo fuori casa e le piante fioriscono. In inverno, invece, si trascorre più tempo tra le mura domestiche, e a maggior ragione in questi mesi di chiusura per le norme anti Covid. Ma nessuno pensi che in casa siamo al riparo dalle allergie: nelle nostre case polvere e acari (minuscoli insetti) la fanno da padrone e possono causare allergie. Questi microscopici ragnetti (purtroppo sono dei loro parenti stretti) vivono nei nostri cuscini, materassi e coperte. Ed è praticamente impossibile debellarli. Spesso li “respiriamo” e ci fanno starnutire o respirare male.

A volte causano irritazione alla gola e agli occhi. Attenzione anche alla polvere: se è presente in grosse quantità può causare reazioni allergiche, proprio come gli acari. Ma in questo caso pulire a sufficienza la nostra casa può darci una mano. Infine ci sono i peli degli animali: quelli sono un vero e proprio incubo per i soggetti allergici: ma attenzione. Anche chi non pensa di avere allergie, in realtà potrebbe accusare problemi dovuti ai peli di animali.

Le più comuni allergie invernali

Reazioni allergiche, spesso fastidiose, anche se talvolta sporadiche. Anche in questo caso una pulizia continua di pavimenti e divani può aiutarci a rimuovere i peli dei nostri amici a quattro zampe. E non vanno sottovalutati gli ambienti umidi: questi comportano muffe e i cosiddetti “miceti”. In questo caso si può intervenire deumidificando gli ambienti.

raffreddore e allergia
raffreddore e allergia

Ma il problema non è solo l’aria che respiriamo: allergie invernali possono essere causate anche dai cibi tipici di questo periodo. Uva, castagne, cachi, kiwi, sono tra i cibi che possono portare reazioni allergiche, quasi sempre lieve. Ma attenzione anche a crostacei e molluschi, che spesso vengono portati sulle tavole natalizie.

Cosa fare per debellarle

Questi cibi possono portare dolori addominali e orticaria, che sono dovuti a reazioni allergiche. E cosa fare se accade? E’ sempre bene avere a portata di mano un antistaminico o un cortisonico come il Bentelan. Sono farmaci che si acquistano senza ricetta e che danno un aiuto immediato. Ovviamente bisognerà rivolgersi al medico al più presto.