Auto nuova, quale colore scegliere? Ecco i migliori e perché tutti li preferiscono

0
329

Quando si acquista un’auto nuova (ma anche usata) è importante la scelta del colore. Molti si chiedono quale è il migliore: ecco le risposte

Auto nuova, quale colore scegliere? Ecco i migliori e perché tutti li preferiscono
Auto nuova, quale colore scegliere? Ecco i migliori e perché tutti li preferiscono (websource)

Uno degli aspetti più cruciali di un acquisto di un’auto nuova è la scelta del colore. Un fattore determinante, perché al di là della marca e del modello, il colore è l’aspetto che più colpisce l’occhio e che caratterizzerà per sempre la nostra macchina. Certo, teoricamente l’auto si può sempre riverniciare, ma è un’operazione costosa, lunga e che richiede una nuova immatricolazione. Troppo complicato.

Ecco perchè è molto più importante scegliere il colore giusto della nostra vettura, sapendo che questo ci accompagnerà nei nostri viaggi e nei nostri spostamenti. Molti si chiedono: “Qual è il miglior colore da scegliere”? Non è una domanda banale, perché – in effetti – alcuni colori portano dei vantaggi, mentre altri degli svantaggi. Insomma, pregi e difetti che è bene conoscere prima di acquistare la nostra auto.

Scegliere il colore giusto è importante
Scegliere il colore giusto è importante

Colore auto: quale piace di più

La risposta più sintetica è racchiusa in un proverbio latino: “In medio stat virtus”. Vale a dire “nel mezzo c’è la cosa giusta”. Un modo come un altro per dire che quando non ci si sbilancia quasi sempre si fa la cosa migliore. Ecco perché, tra i colori della nostra prossima auto, una tinta non troppo scura, né troppo chiara, può essere la giusta soluzione. Un esempio perfetto è il classico grigio: sarà pure un colore inflazionato, ma esiste in varie tonalità e rende la nostra auto né scura né chiara, inoltre trattiene bene lo sporco.

Quasi mai un’auto grigia (a parte tinte molto chiare di questo colore) sembra sporca. Del resto, il grigio è (grossomodo) il colore dello sporco, assieme al marrone. E infatti il grigio è il colore più apprezzato, in genere. Anche perché di questo colore ci sono diverse tonalità: da quello chiaro stile “silver”, a quello scuro detto “canna di fucile”. Poi, però, ci sono gli altri due colori più apprezzati: il bianco e il nero. Si badi che non stiamo facendo valutazioni estetiche e sui gusti, ma solo pratiche. Ebbene, il nero è il tipico colore elegante. Quando l’auto è pulita fa il suo effetto. Ma il nero ha il difetto di attirare molto il sole in estate, facendo aumentare la temperatura del nostro abitacolo.

Risparmiare scegliendo il colore giusto

Inoltre, il nero regge poco lo sporco. E il nero “sporcato” non è bellissimo da vedere. Diciamo che rende il meglio solo quando pulito e lucido. Il bianco, invece, in estate ci darà il vantaggio di respingere naturalmente i raggi del sole. La nostra auto sarà relativamente meno soggetta a surriscaldare l’abitacolo. Per quanto riguarda lo sporco, il bianco resiste più del nero, ma non certo ai livelli del grigio. Anche un’auto bianca sporca si nota meno facilmente. Questi tre sono i colori più apprezzati, poi ci sono via via tutti gli altri.

Tinte più estrose, come il blu, l’azzurro, l’arancione o il verde, renderanno la nostra auto di certo non comune. Il rosso è il classico colore delle auto sportive: anche in questo caso è una sintesi di un colore né chiaro, né scuro. Infine, la scelta è sulla tinta metallizzata o opaca: in quest’ultimo caso risparmierete qualche euro, in quanto la vernice metallizzata costa di più. Non dimentichiamo la sicurezza: un’auto chiara (il riferimento è il bianco) sarà ben visibile anche di notte. Stesso discorso per i colori accesi, come il giallo o il verde fluo. L’auto nera, invece, di notte potrebbe risultare più difficile da individuare.

I colori delle auto più scelti dagli italiani negli ultimi dieci anni

  1. Grigio
  2. Bianco
  3. Nero
  4. Azzurro
  5. Rosso
  6. Marrone
  7. Verde
  8. Giallo
  9. Arancio
  10. Viola