Pattumiera pulita alla perfezione? Utilizza questi metodi

0
79

Nessuno può rinunciare alla pattumiera, ma pulirla a fondo non è mai semplice: per igienizzarla ed evitare i cattivi odori dovete fare così

Tanto utile in casa, quanto delicata; tutti abbiamo una pattumiera in casa, anzi con la raccolta differenziata anche più di una. Ma non tutti abbiamo la possibilità di metterla in garage, in cantina o nel cortile per motivi di spazio. E allora come fare per tenere la pattumiera sempre pulita, igienizzata e soprattutto profumata?

(Pixabay)

Un problema di odori, ma anche di igiene perché se la pattumiera non è a posto può essere infestata da germi e batteri potenzialmente dannosi per la nostra salute. Ancora di più se, come è abitudine in molte case, la teniamo sotto il lavello. Un conto è cambiare con regolarità i sacchetti per i rifiuti, un altro è igienizzarla perfettamente, un’operazione che in realtà è molto meno complicata di quello che possiamo immaginare.

In genere la soluzione più comoda è quella di utilizzare i detergenti di solito impiegati per la pulizia del bagno o della cucina, ad esempio il detersivo liquido per i piatti e le stoviglie per eliminare il cattivo odore. Ogni volta che sostituite il sacchetto, quindi ricordatevi di pulire anche l’interno. Prima dovete eliminare ogni residuo di sporco, poi cominciate con la pulizia.

(Websource)

Basterà riempire una bacinella con acqua calda e versate un detersivo igienizzante oppure uno sgrassatore da cucina. Inumidite quindi un panno in microfibra e poi pulite la pattumiera. Se non riuscita ad andare a fondi, rimuovete lo sporco utilizzando una spugna non abrasiva.

Pulizia della pattumiera, i rimedi naturali per un odore perfetto

Quello è il metodo classico per avere una pattumiera perfetta e profumata, ma ce ne sono molti altri facili da utilizzare. Come un mix di bicarbonato e aceto: dovete versare in un pentolino 200 ml di aceto e 100 grammi di bicarbonato mescolandolo con mezzo litro di acqua, riscaldate tutti fino al bollore e poi lasciate intiepidire. Pulite così la pattumiera sempre con un pazzo: oltre ad igienizzare, eliminerete il cattivo odore.

(Pixabay)

Molto efficace è anche l’olio dell’albero di thé: riempite una bottiglia da 2 litri con acqua del rubinetto, poi versate anche 4-5 gocce di quell’olio e mezzo bicchiere di alcol di aceto. Agitate per mescolare, bagnate un panno morbido e con questo strofinate tutto l’interno della pattumiera.

Ma ci sono anche dei trucchi intelligenti per ridurre al minimo odori e rischi. Mentre lo utilizzate, inserite nel bidone delle stecche di cannella che con il suo aroma compenserà l’odore della spazzatura. E nel bidone dell’umido, quello potenzialmente più odoroso, infilate un sacchetto con del bicarbonato di sodio insieme a chicchi di caffè o ai fondi del caffè .

Infine non dimenticatevi del limone. Strofinate un paio di fettine intorno al bidone una volta che avrete terminato la pulizia. Servirà ad eliminare l’odore forte.