De Sanctis, è giallo sull’incidente. Sulla dinamica indagini in vista

0
264

Morgan De Sanctis è ancora in ospedale dopo l’incidente del 5 gennaio. Ma sulla dinamica ci sono ancora alcune ombre

Morgan De Sanctis
web source

La notte del 5 gennaio è stata davvero terribile per Morgan De Sanctis. Il dirigente della Roma infatti ha avuto un brutto incidente stradale ed è stato ricoverato al Policlinico Gemelli dove è stato operato d’urgenza a causa di una frattura multipla alle costole.

L’intervento, durante il quale i medici sono stati costretti anche ad asportare la milza all’ex portiere, è riuscito perfettamente ed il diesse giallorosso è stato portato in terapia intensiva in osservazione ma al momento è fuori da ogni pericolo e cosciente. 

Ora però bisognerà far luce sulla dinamica dell’incidente che è ancora poco chiara. La prima cosa che andrà verificata è come mai Morgan si trovasse in giro dopo le 22, visto che come tutti noi sappiamo a quell’ora scatta il coprifuoco in tutta Italia. Non è nemmeno chiaro come mai il dirigente della Roma si sia ribaltato con la sua Hyundai Tucson.

De Sanctis, la dinamica dell’incidente e il mancato avviso al 112

Villa Stuart
web source

Oltre alle domande che tutti si pongono, sembra ormai chiaro che qualcosa di strano ci sia nell’incidente che ha visto coinvolto l’ex portiere di Roma, Napoli, Udinese e Juventus.

Secondo la ricostruzione riportata da Repubblica, De Sanctis stava tornando a casa da Trigoria insieme alla moglie e alle sue figlie. La dinamica dello scontro è quella più difficile da ricostruire, dato che non è stata effettuata nessuna chiamata al 112 e l’automobile dell’ex calciatore non è stata ritrovata.

Quel che è sicuro, secondo quanto riporta Leggo, è che un’ambulanza è stata vista all’incrocio con via dei Georgofili: anche qui nessuna notizia in più, visto che pare che il ferito abbia rifiutato le cure e quindi la vettura è ripartita senza nessuno a bordo.

Morgan ha preferito farsi accompagnare da un amico (secondo Leggo si tratterebbe di Vito Scala, anche lui nella dirigenza romanista) direttamente a Villa Stuart, da dove poi sarebbe stato trasferito al Gemelli viste le sue gravi condizioni.

Intanto dal Comando dei vigili fanno sapere che, «nonostante non sia stato rilevato alcun incidente riconducibile a De Sanctis», è possibile comunque fare una dichiarazione successiva di incidente se non siano stati coinvolti altri veicoli o non siano stati provocati danni a cose e persone. Al momento resta il giallo