Calciomercato, il Papu Gomez lascia l’Atalanta e si trasferisce al Siviglia

Alejandro ‘Papu’ Gomez è pronto a salutare per sempre l’Atalanta. Oggi sarà a Siviglia per firmare il contratto con il club andaluso

Il rapporto tra l’Atalanta e il Papu Gomez era finito da tempo e questa cessione non sorprende nessuno. Adesso manca soltanto l’ufficialità: Alejandro ‘Papu’ Gomez diventerà nelle prossime ore un nuovo calciatore del Siviglia. Il fantasista argentino, dunque, ha scelto il club andaluso per rilanciarsi dopo aver chiuso in maniera burrascosa la sua avventura con la maglia della ‘Dea’.

Papu Gomez saluta Bergamo
web source

Il Papu dovrebbe essere in Spagna già in giornata, c’è un aereo che lo attende e che lo porterà in Andalusia per permettergli di porre la firma sul contratto. Gomez sulla scia di Diego Armando Maradona quindi. Anche l’ex ‘Pibe de Oro’, dopo aver rotto il proprio rapporto con il Napoli, nella stagione 92/93 andò a giocare un anno con la maglia del Siviglia.

Lo scherzo del destino è che anche a Gomez è capitata la stessa cosa all’età di 32 anni. La differenza con Diego Armando Maradona, probabilmente, sta nelle condizioni fisiche. Per tutta una serie di vicende, più o meno note, l’ex stella del Napoli arrivò in Spagna in condizioni fisiche precarie, mentre il Papu avrà bisogno di qualche settimana per smaltire il lungo stop ma è ancora un calciatore al top della forma.

Maradona Siviglia
Foto Getty Images

Un addio burrascoso all’Atalanta e tutti i dettagli del contratto con il Siviglia

Il Papu Gomez è pronto a dire sì al Siviglia, in realtà pare l’abbia già fatto da tempo. La firma sul contratto è soltanto una formalità, questo matrimonio è già organizzato da almeno una decina di giorni. Anche se, come raccontato da Calciomercato.it, la fumata bianca decisiva è arrivata solo nella giornata di ieri. Evidentemente c’era ancora qualche piccolo particolare da mettere a posto, ma l’accordo era solido da molto tempo.

Gomez Alejandro
web source

Il nazionale argentino svolgerà le visite mediche di routine e poi firmerà un accordo che lo legherà al club spagnolo fino al 30 giugno 2024. La cifra che il Siviglia pagherà ai bergamaschi dovrebbe aggirarsi intorno ai 6/7 milioni di euro più un paio di milioni di bonus. Il fantasista sudamericano percepirà uno stipendio di circa tre milioni di euro netti a stagione, almeno un milione in più rispetto a quanto guadagnasse a Bergamo.

Come già detto, non è la prima volta che il Siviglia viene a pescare talenti dal nostro campionato. Senza voler andare troppo indietro, basti pensare che Gomez sarà il quarto giocatore nella rosa del club andaluso ad aver militato nella Serie A italiana.

Gomez Percassi
web source

Nello spogliatoio del Siviglia, infatti, troverà l’ex milanista Suso, acquistato proprio la scorsa estate, l’ex Genoa e Milan Lucas Ocampos, alla sua seconda stagione con i bianco rossi, e Franco Vasquez, che ormai gioca in Spagna dal 2016 e che abbiamo visto a lungo in Italia con la maglia del Palermo.

Una lunga colonia di ex calciatori che conoscono la Serie A, quindi, aspetta il Papu Gomez per questa nuova avventura. Con il talento che ha, saprà sicuramente dare un contributo importante, come ha sempre fatto nel corso della sua carriera. Il Siviglia è un grande club e non avrà il posto garantito come accadeva all’Atalanta, ma con quel talento non avrà nessun problema a convincere Lopetegui a farlo giocare.

Papu Gomez, la sua carriera dai campetti argentini fino alla Champions League

Alejandro Gomez è nato a Buenos Aires il 15 febbraio 1988. Il suo soprannome è ‘Papu’ perché da piccolo veniva chiamato affettuosamente ‘papuchi’ da sua madre e dai suoi parenti. E per questo gli è rimasto attaccato addosso per tutta la vita. Tutti i suoi amici, infatti, lo hanno sempre chiamato ‘Papu’. Ha sempre avuto la passione per il calcio e sin da piccolo ha dimostrato di poter diventare un campione.

E’ cresciuto nel vivaio dell’Arsenal Sarandì, un club che si trova in provincia di Buenos Aires con il quale ha debuttato nella Prima Divisione argentina. Nel 2009 arriva il passaggio al San Lorenzo, una delle squadre più blasonate di tutto il Sud America, non soltanto del suo paese. La stagione 2009/10 gli permette di attirare l’attenzione di Pietro Lo Monaco, che lo porta a Catania nell’estate 2010.

Papu Gomez Catania
web source

E’ la svolta! A Catania trova in panchina Diego Simeone e il rendimento è subito elevatissimo. Le sue tre stagioni in terra siciliana sono di altissimo livello, tanto da attirare l’attenzione dei principali club europei. Lui, però, fa una scelta diversa e decide di trasferirsi in Ucraina nel Metalist Charkiv, attirato da un’offerta irrinunciabile dal punto di vista economico.

Non resiste molto nel campionato ucraino. Dopo appena una stagione, infatti, decide di tornare in Italia e sceglie la maglia dell’Atalanta. E’ una scelta azzeccata perché a Bergamo si rilancia alla grande, conquistando anche la Nazionale Argentina. L’arrivo di Gian Piero Gasperini nel 2016 eleva all’ennesima potenza le sue prestazioni. Sicuramente negli ultimi quattro anni abbiamo ammirato il miglior Gomez della sua carriera.

Gomez Atalanta
web source

Con l’Atalanta conquista due storiche qualificazioni consecutive in Champions League. Lui è il leader della squadra e sicuramente il riferimento per tutti dal punto di vista tecnico finché qualcosa non inizia ad andare storto. Prima il litigio con Gasperini, poi il tentativo di ricomporre un rapporto che ormai è incrinato. Infine la definitiva rottura che porta la dirigenza a mettere alla porta il Papu.

Gomez e Gasperini
web source

Gomez non gioca una partita ufficiale dal 16 dicembre, quando è entrato a partita in corso nel match pareggiato in trasferta contro la Juventus. Per trovare l’ultima presenza del Papu dal primo minuto bisogna arrivare al 9 dicembre, quando l’Atalanta ha battuto l’Ajax e ha conquistato l’accesso agli ottavi di finale di Champions League. Una competizione che adesso Gomez giocherà con un’altra maglia.

Il Siviglia, infatti, è agli ottavi di finale della massima competizione europea al pari dell’Atalanta e affronterà i tedeschi del Borussia Dortmund. Attualmente gli andalusi si trovano al quarto posto nella Liga spagnola e sono in piena lotta per la qualificazione alla prossima edizione della Champions. L’arrivo di Gomez gli consentirà sicuramente di aumentare il tasso tecnico della rosa e di poter conquistare questo traguardo con maggior serenità.