2 febbraio, il giorno della Marmotta. Sai cosa si celebra esattamente oggi?

Il 2 febbraio è il giorno della Marmotta. In molti lo hanno sentito nominare spesso, in realtà non tutti sanno cosa si celebra oggi. Ecco cosa

Oggi è il 2 febbraio. In questa data si celebra il giorno della Marmotta. E’ una frase o un modo di dire che in tanti hanno spesso sentito nominare. Sondando tra i nostri lettori ci siamo accorti che non tutti conoscono il significato di questo giorno. Sono tanti, invece, quelli che non sanno cosa si celebra, pur avendo sentito questa espressione tantissime volte nella loro vita.

Marmotta
web source

Il tutto parte da un antico detto popolare italiano, anche se questa tradizione ha da tempo sconfinato all’estero, arrivando soprattutto negli Stati Uniti d’America. In un film del 1993 interpretato da Bill Murray, infatti, si parla del giorno della Marmotta. La pellicola si chiama ‘Ricomincio da capo’ e il protagonista rivive all’infinito sempre lo stesso giorno. Ma vediamo nel dettaglio cosa si celebra oggi, 2 febbraio in giro per il mondo.

Bill Murray Ricomincio da capo
web source

Cosa è il giorno della Marmotta e cosa si celebra in questa data

Oggi è il 2 febbraio, in questa data si celebra il giorno della Marmotta. Ma cosa significa questa espressione? C’è un antico detto popolare che recita: “Per la santa Candelora dell’inverno siamo fora, ma se piove o tira vento, dell’inverno siamo dentro”. Era un modo per chiedersi se fosse terminato l’inverno, auspicando l’arrivo della primavera.

Questa tradizione è nata in Italia ma, nel corso dei secoli, si è estesa anche all’estero, soprattutto oltreoceano. Negli Stati Uniti, infatti, la marmotta Phil oggi esce dalla sua tana per decidere se è terminato l’inverno o no. Gli americani oggi aspettano quindi un responso: è in arrivo la primavera o bisognerà sopportare ancora il freddo invernale?

Giorno della Marmotta
web source

Ci sono località, soprattutto di montagna, nelle quali oggi si organizzano delle vere e proprie manifestazioni. A Punxsutawney, in Pennsylvania, oggi si riunirà (nei limiti del possibile a causa delle norme anti-Covid) l’intera collettività al Groundhog Club per celebrare questa data. E’ una tradizione che esiste dall’inizio del secolo scorso e resiste ancora oggi.

Secondo la leggenda, proprio oggi una marmotta che si chiama Phil uscirà dalla propria tana situata in un tronco e pronuncerà la sentenza. Sempre secondo quanto dice il credo popolare, le basterà mettere il muso fuori nel corso delle primissime ore del mattino. Se vedrà la sua ombra, l’inverno sarà lungo almeno altre sei settimane, se non la vedrà allora la primavera sarà in arrivo a breve.

La Candelora, il riccio tedesco. Quante tradizioni popolari si celebrano oggi

Quella di Punxsutawney non è l’unica tradizione popolare che si celebra oggi. Anche in Europa oggi è un giorno particolare. La celebrazione del giorno della Marmotta deriva dalla Candelora, la festa delle candele che venivano benedette ogni 2 febbraio. In questa data la Chiesa celebra la presentazione al tempio di Gesù secondo l’usanza ebraica, in quanto primogenito maschio.

Oggi siamo a 40 giorni dal Natale e, di solito, 40 giorni dopo il parto, le donne andavano a purificarsi al Tempio per rispettare la tradizione. Così fece anche la Madonna e per questo la Candelora prende anche il nome di ‘Purificazione di Maria’. Nella liturgia celtica oggi si festeggia il passaggio dall’inverno alla primavera perché c’è il ritorno della luce. Questa festa si chiama Imbolc.

Phil
web source

La festa della Candelora è celebrata soprattutto nell’area meridionale del nostro paese. E’ una tradizione che si tramanda da secoli. In questa data è possibile tenere il presepe in casa, in alcuni casi è presente anche l’albero di Natale. Per coloro che amano particolarmente le festività natalizie, oggi è l’ultimo giorno per rimuovere gli addobbi di Natale.

Ci sono alcuni detti popolari che ricordano questa data. Uno di questi è il seguente: “Per la santa Candelora se nevica o se plora dell’inverno siamo fora. Ma se l’è sole o solicello siamo sempre a mezzo inverno”. Quindi, se in questa giornata piove o nevica, si può considerare terminato l’inverno. Se invece c’è il sole, allora siamo ancora in pieno inverno. Esistono detti popolari in ogni dialetto italiano.

In alcuni casi viene tirata in ballo anche la coltivazione di viti o di grano. Un altro detto popolare molto famoso tra chi celebra questa data recita: “Delle cere la giornata, ti dimostra la vernata: se vedrai pioggia minuta, la vernata fia compiuta; ma se tu vedrai sol chiaro, marzo fia fino a gennaio”. Il senso è sempre lo stesso.

Candelora
web source

Secondo la tradizione popolare tedesca non è la marmotta che verifica le condizioni atmosferiche il 2 febbraio, ma il riccio. Anche in Germania i tempi sono di sei settimane l’animale vede la sua ombra, esattamente come nella tradizione statunitense. Sono stati proprio gli immigrati tedeschi in Pennsylvania a portare negli Stati Uniti questa tradizione, che ha visto poi il riccio sostituito dalla marmotta.

La celebrazione del giorno della Marmotta è apparsa per la prima volta su un giornale locale nel lontano 1886. Nell’anno successivo è nato il Groundhog Club e Phil è stato proclamato ufficialmente marmotta del meteo.

Riccio tedesco
web source