Covid-19, bollettino del 16 febbraio 2021: i numeri in tempo reale

Puntuale arriva l’appuntamento con il bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile: tutti i numeri del contagio

I numeri ufficiali forniti dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute ogni giorno sono la fotografia sulla pandemia da Coronavirus nel nostro Paese. Noi di InstaNews ve li forniamo in tempo reale.

Tutti i giorni puntuale verso le 17, da diversi mesi, la Protezione Civile fornisce i dati del bollettino legato ai numeri dei casi di Covid-19. Per leggere il bollettino del 15 febbraio potete cliccare qui.

Tutti i dati del contagio di oggi, 16 febbraio 2021

Totale casi:  10.386 contagiati

Morti: 336

Tamponi: 274.019

Ricoverati: -52

Terapie intensive: -15

Tasso di positività: 3,8% (-0,3%)

Vaccinati totali: 3.078.653

Andiamo nel dettaglio con i dati relativi ad ogni singola regione. Qui di seguito la tabella complessiva e vediamo anche quella dei singoli territori che mostra l’aumento o la diminuzione dei contagi rispetto ai dati del giorno precedente.

Lombardia: +1.696

Veneto: +638

Piemonte: +771

Campania: +1.135

Emilia Romagna: +968

Lazio: +894

Toscana: +444

Sicilia: +625

Puglia: +684

Liguria: +221

Friuli Venezia Giulia: +260

Marche: +277

Abruzzo: +493

Sardegna: +66

P.A. Bolzano: +564

Umbria: +233

Calabria: +121

P.A. Trento: +12

Basilicata: +80

Valle d’Aosta: +4

Molise: +7

Contagi da Coronavirus, secondo l’Oms dall’inizio del 2021 c’è stata un’inversione di tendenza nel mondo

Come rende noto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, i numeri del contagio sembrano dare ragione alle misure prese per il contenimento fino ad oggi. I casi infatti sono calati per la quinta settimana consecutiva e dall’inizio del 2021 si nota un miglioramento. I numeri settimanali sono passati da oltre 5 milioni nel periodo 4-10 gennaio a 2,6 milioni nel periodo 8-14 febbraio.

Dagli Stati Uniti intanto sempre oggi è arrivata anche la notizia che fino ad ora sono state scoperte sette varianti diverse di Coronavirus con mutazioni simili. Tutte le varianti sembrano appartenere allo stesso ceppo di un virus che era stato rinvenuto per la prima volta il 1° dicembre.