Rocco Casalino lascia Barbara d’Urso senza parole: la confessione in diretta

Rocco Casalino è tornato sul piccolo schermo come ospite a Live non è la d’Urso dove si è lasciato ad una intervista con la conduttrice partenopea.

rocco casalino
Rocco Casalino (fonte: web source)

La bella conduttrice partenopea, che tempo addietro aveva ricevuto per una bella rimpatriata tutti gli ex gieffini che parteciparono proprio con lui, ha ricevuto l’ex portavoce del Presidente del Consiglio dei Ministri ed ex inquilino della casa del Grande Fratello, Rocco Casalino.

I due si sono incontrati in occasione anche per parlare del nuovo libro del giovane uomo che ha calcato le scene del Movimento 5 Stelle assieme a Luigi di Maio e Giuseppe Conte. Un uomo dalle mille sfumature che dapprima ingegnere e poi giornalista ha calcato le scene.

Una vita particolare, una storia non molto semplice, e che lui ha deciso di portare davanti al pubblico del piccolo schermo di Live non è la d’Urso.

Barbara d’Urso incontra Rocco Casalino: “Attenzione all’eccesso di sobrietà”

Rocco Casalino
Rocco Casalino screen dal video

Un Dpcm, altro che pieni poteri, era sempre un insieme di incontri con i capi delegazione e continue discussioni. Chi proponeva lockdown e chi no” racconta l’ex portavoce del Premier che ha raccontato di quanto ci si riunisse spesso, quasi ogni giorno, assieme anche al comitato tecnico scientifico.

Avevamo il timore che la gente non ci comprendesse. Abbiamo (lui e Giuseppe Conte) una stima reciproca. Siamo tutti molto vicini (riferendosi ai Ministri). Abbiamo un rapporto di forte vicinanza” racconta Rocco Casalino. Quest’ultimo ha poi aggiunto che ci sono diverse opzioni per permettere all’ex premier che sicuramente dovrà tornare in politica e scendere in campo.

La bella conduttrice partenopea non si è risparmiata nemmeno una domanda, prontamente gli ha chiesto se la caduta del Governo Giuseppe Conte fosse stato un vero e proprio complotto di Mattero Renzi. Rocco Casalino ha risposto confermando, secondo la sua opinione, il tutto dicendo che anzi Matteo Renzi ha ordito il tutto e che gli è anche molto antipatico.

L’ex portavoce del premier ha anche espresso la propria opinione contro Matteo Salvini dicendo che ha poca dimestichezza dell’interesse generale e che però gli è umanamente più simpatico di Matteo Renzi.

Naturalmente l’ex portavoce del Presidente del Consiglio dei Ministri si è espresso anche per quanto riguarda la sua omosessualità mostrando quanto questa molte volte sia stato anche un motivo di dinamiche non del tutto positive siccome avvertiva troppi riflettori puntati addosso e magari qualche battutina infelice.

L’ex portavoce del primo Ministro ha poi ricordato assieme alla conduttrice partenopea la stima nei suoi confronti dicendo che molti andavano in ansia quando si parlava di lei siccome ogni volta che “criticava il Movimento poi la settimana successiva si perdevano punti percentuale”.

Infine, concludendo la propria intervista, Rocco Casalino ha sottolineato le qualità eccellenti di Giuseppe Conte e consigliato al nuovo premier Mario Draghi che c’è una linea molto sottile fra sobrietà e freddezza. In questo periodo, dice, “c’è bisogno di un rapporto più stretto e di fare attenzione all’eccesso di sobrietà”.