Lolita Lobosco, il regista rivela: “Ecco perché Luisa Ranieri piace così tanto”

Le indagini di Lolita Lobosco, Il regista Luca Miniero racconta: “Ecco cosa cerca la protagonista”. Il retroscena sulla protagonista

Lolita Lobosco, il regista rivela: "Ecco perché Luisa Ranieri piace così tanto"
Lolita Lobosco, il regista rivela: “Ecco perché Luisa Ranieri piace così tanto” (websource)

Lolita Lobosco è la nuova fiction di Rai 1: subito candidata a essere un grande successo. Il regista Luca Miniero, diventato famoso per opere diventate “cult” come Benvenuti al Sud, Benvenuti al Nord, Un boss in salotto e tante altre. Comincia oggi, domenica 21 febbraio 2021, Lolita Lobosco, fiction in più puntate a tema poliziesco, con Luisa Ranieri protagonista. La serie è tratta dai romanzi di Gabriella Genisi, ed è composta da 4 puntate.

La fiction racconta le vicende del personaggio di Lolita Lobosco, vice questore del commissariato di polizia di Bari. La vicenda racconta le difficoltà di una donna nel lavorare in un mondo tipicamente “dominato” dagli uomini. Eppure, il fascino della protagonista e il suo carattere risoluto riescono a farla emergere. La caratteristica di questo personaggio è che il fascino e la bellezza che si abbinano ad atteggiamenti decisi e all’insegna di personalità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luisa Ranieri (@luisaranieriofficial)

Luca Miniero racconta Lolita Lobosco e la sua femminilità

Il regista Luca Miniero ha parlato della sua opera a Youmovies.it: “Ho letto i libri di Gabriella Genisi, e ci sono molte cose che mi sono piaciute. Si trattava di un racconto dell’Italia di provincia, e in particolare con la realtà del Sud. L’ho trovato originale, senza stereotipi. E mi ha colpito il personaggio di questa donna, tra cambiamento e tradizione. Era secondo me interessante portarlo in televisione”.

La protagonista della fiction è Luisa Ranieri, una donna di indubbio fascino: “Non posso dire di averla scelta io, è lei che ha scelto me. Il suo ruolo è stato molto importante nel progetto. Io l’avrei scelta a prescindere, perché lei incarna perfettamente lo spirito della donna del sud. Un animo dolce, ma allo stesso tempo moderno”. Il regista spiega anche perché l’attrice esercita così tanto fascino: non solo con il suo personaggio, ma anche nella vita reale: “E’ una donna emozionante. Avevo già lavorato con lei e sono stato felice di ritrovarla. Sa divertire ed emozionare. Incarna questo personaggio alla perfezione, con una femminilità molto spontanea, assolutamente pura. Luisa è brava a esprimere risolutezza, ma anche una sensualità mai ostentata e sottile. E’ un personaggio alla ricerca di un amore che non riesce a trovare: semplicemente perché non si accontenta”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luisa Ranieri (@luisaranieriofficial)