Serie A: salta un’altra panchina. Manca soltanto l’annuncio ufficiale

Nelle prossime ore Leonardo Semplici subentrerà ad Eusebio Di Francesco sulla panchina del Cagliari. In arrivo anche il ds Capozucca

Sembra essere arrivata al capolinea l’esperienza di Eusebio Di Francesco sulla panchina del Cagliari. Gli è stata fatale la sconfitta casalinga contro il Torino per 1-0. La squadra sarda non ha mai dato la sensazione di poter essere pericolosa. Il goal decisivo per i granata è stato segnato da Bremer ad un quarto d’ora dal termine del match.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cagliari Calcio (@cagliaricalcio)

Il Cagliari viene da una serie infinita di risultati negativi. Dopo una buona partenza, che aveva addirittura fatto pensare alla squadra di Di Francesco come possibile sorpresa del campionato, sono arrivati tre mesi senza vittorie. L’ultima vittoria dei rossoblù, infatti, risale addirittura al 7 novembre, quando i goal di Joao Pedro e Nandez permisero al Cagliari di battere la Sampdoria alla Sardegna Arena.

Da quel momento sono arrivati tre mesi senza vittorie, con appena cinque punti in 15 partite. Troppo poco per una squadra costruita per fare un campionato tranquillo e che oggi si ritrova in zona retrocessione. Il Cagliari è a -5 dalla zona salvezza, l’ultima posizione utile per restare in Serie A è occupata proprio dal Torino. Esonero inevitabile dunque, Leonardo Semplici subentrerà ad Eusebio Di Francesco nelle prossime ore.

Cagliari, via Di Francesco. In arrivo Semplici e un nuovo ds

Leonardo Semplici è pronto a sedersi sulla panchina del Cagliari. I rossoblù vengono da un lungo digiuno di vittorie. Il compito dell’ex tecnico della Spal, attualmente senza squadra, sarà quello di far riprendere la squadra al più presto, già a partire dal prossimo impegno con il Crotone. La partita si giocherà domenica alle 15 allo stadio Ezio Scida.

Si tratta di una tappa decisiva per la stagione dei sardi, anche se ormai tutte le partite saranno fondamentali per loro. Leonardo Semplici viene da una cocente retrocessione con la Spal, arrivata dopo aver effettuato il doppio salto dalla C alla A e dopo aver salvato i bianco azzurri per due anni consecutivi.

Leonardo Semplici
web source

Si tratta di un tecnico abituato a lottare per la salvezza, l’ideale per un Cagliari che, in realtà, era stato costruito per raggiungere altri traguardi. Il presidente Giulini, infatti, in estate aveva più volte dichiarato l’ambizione di piazzarsi nella parte destra della classifica e alcuni acquisti facevano pensare che questo obiettivo fosse raggiungibile.

L’arrivo di un calciatore come Godin aveva infiammato la piazza. Gli investimenti della società – vedi il riscatto di Rog dal Napoli – avevano fatto ben sperare i tifosi. A gennaio sono arrivati giocatori esperti come Nainggolan, Rugani ed Asamoah ma per il momento la situazione non è cambiata. Serviva un cambio in panchina ed ecco spiegato l’arrivo di Semplici.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eusebio Di Francesco (@misterdifra)

Nella giornata di oggi arriverà l’annuncio, Leonardo Semplici ha risolto alcuni problemi legati al suo staff e adesso è pronto a firmare un contratto di quattro mesi con opzione di rinnovo automatica in caso di salvezza. Ma il cambio dell’allenatore non è l’unica novità in casa Cagliari, il presidente ha anche altre sostituzioni in mente.

È in arrivo anche Stefano Capozucca, che diventerà il nuovo direttore sportivo del club rossoblù. Evidentemente la proprietà non ha apprezzato particolarmente il lavoro dell’attuale ds Pierluigi Carta, che comunque rimarrà nel Cagliari con un altro ruolo. Per Capozucca si tratta di un ritorno in Sardegna. Aveva infatti già occupato la carica di direttore sportivo del Cagliari dal 2015 al 2017.