Fausto Gresini, l’annuncio della sua morte era falso: cosa è successo

Caos Gresini, giornali e tv annunciano la sua morte, ma poi arriva la smentita del figlio. La rabbia dei familiari per la falsa notizia

Fausto Gresini, l'annuncio della sua morte era falso: cosa è successo
Fausto Gresini, l’annuncio della sua morte era falso: cosa è successo (websource)

La notizia è arrivata nella tarda serata di ieri, ma fortunatamente era falsa. Fausto Gresini, ex pilota di moto e manager di MotoGP, non è morto. Il 60enne è malato da tempo di Covid-19, ed è ricoverato all’ospedale Maggiore di Bologna in gravi condizioni. Tuttavia, continua la sua lotta per sconfiggere il virus e guarire. Per motivi imprecisati, ieri sera è stata data per certa la sua morte.

Fonti assolutamente autorevoli (giornali sportivi, emittenti satellitari e anche le più famose agenzia di stampa) hanno battuto la falsa notizia della morte di Gresini. Dopo meno di un’ora, però, è arrivata la smentita dei familiari e del team di MotoGP che porta il nome di Gresini, ex campione di MotoGp nella classe 125.

Fausto Gresini, la rabbia del figlio per la falsa notizia della morte del padre

“Mio padre non è morto”, ha scritto il figlio Lorenzo sui social. Visibilmente addolorato e dispiaciuto per come una vicenda così drammatica possa finire in un errore così madornale. Non è chiaro cosa sia accaduto, perché i media che si erano prodigati nel diffondere la falsa notizia si sono scusati, ma senza spiegare come siano arrivati a questa notizia fasulla.

Generici riferimenti a “fonti di informazione sbagliate”, senza altri chiarimenti. E pensare che nel giro di pochi minuti si erano moltiplicati i messaggi di cordoglio e servizi televisivi sul povero Fausto. Per fortuna, Gresini è vivo e continua a lottare.