Sanremo 2021, Amadeus chiama un vecchio amico: “Porte aperte”

Sanremo 2021, Amadeus a pochi giorni dal via del Festival confessa che ha ancora un sogno da coronare: ce la farà?

C’è un nome che circola da anni accostato al Festival di Sanremo come conduttore, solo che lavora per la concorrenza. Eppure mai come questa volta Gerry Scotti è stato e forse è ancora vicino a colmare questa lacuna nella sua lunga carriera. A lui piacerebbe, ma soprattutto è un sogno che Amadeus coltiva da tempo.

Amadeus Sanremo
websource

Il conduttore e direttore artistico del Festival lo ha confessato al settimanale ‘Chi’. Gli sarebbe piaciuto avere al suo fianco che ha conosciuto ad inizio carriera e con cui ha lavorato in  radio oltre che in tv. Uno è Jovanotti e l’altro Gerry Scotti, quasi uno scioglilingua.

Al settimanale Mondadori ha raccontato di non avere perso le speranze: “Penso sempre che gli amici sappiano che le porte sono aperte e tendo a essere timido nel chiedere perché l’amicizia è diversa dalla formalità”. E in effetti la stima è reciproca, come aveva confermato ‘zio Gerry’ lo scorso anno intervistato a Verissimo. A Silvia Toffanin aveva raccontato che gli sarebbe piaciuto affiancare anche solo per una sera Amadeus, ma era in Polonia a registrare la nuova serie di ‘Chi vuol essere Milionario?‘. “Non ho potuto andarci da Varsavia e mi è dispiaciuto perché me lo aveva chiesto con grande stima e rispetto”.

(Instagram)

L’invito evidentemente è stato rinnovato ma a meno di sorprese dell’ultimo minuto anche quest’anno la coppia non è destinata a tornare insieme. In compenso da Mediaset arriverà Barbara Palombelli. Amadeus ha spiegato che la conosce da tantissimo tempo e scherzandoci sopra dice che tanto detiene il record giornaliero di presenze in video, quindi le mancava solo quello.

Sanremo 2021, sul palco dell’Ariston anche Giovanna Botteri: “Io uguale a Naomi Campbell”

In realtà oggi un nome nuovo per il Festival di Sanremo è arrivato. Quello della giornalista e inviata Rai Giovanna Botteri. Non sarà, a quello che abbiamo capito, una delle co-conduttrici ma troverà spazio in una delle serate per raccontare il lungo anno della pandemia vissuto direttamente da Pechino.

Intervistata dall’Adnkronos ha spiegato scherzando che “non so cantare però sono uguale a Naomi Campbell, per questo mi hanno chiamato. Io non so fare niente, se non fare il mio lavoro. Quindi credo che mi abbiano chiamato per raccontare di come, dalla Cina, io abbia vissuto l’inizio della pandemia. L’anno scorso, mentre in Italia andava in onda Sanremo, in Cina eravamo già da un mese in lockdown”.

(Instagram)

E nella sua massima sobrietà che l’ha sempre contraddistinta anticipa che non sicuramente non metterà il tacco 12 perché non è abituata e nemmeno l’abito lungo. Ma in fondo sa bene che il pubblico da lei si asdetta una cosa sola, che sia se stessa.