Napoli, Gattuso sull’orlo del baratro: rischia l’esonero e Mertens non può salvarlo

Napoli, Gattuso non può permettersi ricadute: per questo Dries partirà dalla panchina sia stasera che domenica

Napoli, Gattuso sull'orlo del baratro: rischia l'esonero e Mertens non può salvarlo
Napoli, Gattuso sull’orlo del baratro: rischia l’esonero e Mertens non può salvarlo (websource)

Il Napoli di Rino Gattuso continua a essere falcidiato da infortuni: alle tante assenze (Ospina, Hysaj, Demme, Petagna e Lozano) ci sono i reduci dal Covid-19 (Koulibaly e  Ghoulam, comunque al rientro) e in più ci si è messo anche il problema alla testa di Osimhen. Il nigeriano deve fare almeno un altro giorno di riposo e poi proverà gradualmente a ritornare.

Sicuramente non ci sarà stasera contro il Granada, mentre la sua presenza domenica nel match contro il Benevento è da valutare, ma resta fortemente in dubbio. L’allenatore Rino Gattuso, però, ha ritrovato Dries Mertens. L’attaccante belga anche ieri ha lavorato con i compagni, e (almeno sulla carta) è pronto al rientro. Tuttavia, il problema alla caviglia è delicato, come tutti gli infortuni di questo tipo. In più, il mese scorso Dries è stato vittima di una ricaduta. Per questo la prudenza è assolutamente d’obbligo.

Dries Mertens
Dries Mertens

Mertens c’è, ma solo part-time: e Gattuso rischia la panchina

Gattuso non vuole forzare, né prendere rischi. Non importa se l’attacco è in piena emergenza. Mancheranno Lozano e Petagna, ma Mertens partirà dalla panchina. Ieri è stata definita la tabella di recupero: è stato deciso di utilizzare il belga part-time. Solo qualche minuto stasera con il Granada (non più di 20- 25) e lo stesso accadrà domenica nel derby contro il Benevento. Anche in quella gara Mertens partirà dalla panchina, e poi entrerà a gara in corso, ma senza giocare un intero tempo.

Il suo ritorno da titolare è previsto il 3 marzo per il turno infrasettimanale contro il Sassuolo. Sarà quella l’occasione per rivedere il belga titolare dal primo minuto, sperando che tutto proceda per il meglio in questi giorni. Il recupero al 100% dell’attaccante è fondamentale: perché Lozano rimarrà fuori almeno fino alla 27esima giornata, mentre Osimhen dovrà trovare una condizione accettabile.