Donald Trump è tornato: “Nel 2024 potrei ricandidarmi”

Donald Trump è tornato a parlate in pubblico. Ospite della convention repubblicana in Florida, l’ex presidente non ha escluso la possibilità di ripresentarsi

Sorridente, rilassato e carico: è apparso così pochi minuti fa Donald Trump, ospite speciale sul palco della conferenza CPAC a Orlando. Giocava in casa, ma era anche la prima volta che l’ex presidente degli Stati Uniti si ripresentava in pubblico dopo aver perso le Presidenziali di novembre e tutte le polemiche successive.

(Instagram)

Chi pensava che sarebbe stato dimesso, deve ricredersi. All’inizio ha chiesto al pubblico se e quanto era mancato. E poi ha caricato la folla con un mezzo annuncio: “Le elezioni tra 4 anni? Chissà, magari mi ripresento“. Trump ha ricordato che il viaggio è solo stato interrotto e che sono pronti per vincere di nuovo. “Continuerò a lottare al vostro fianco, a fare quello che abbiamo sempre fatto: vincere”.

Sgombrando il campo da ogni illazione, Donald Trump ha confermato di vole correre ancora con i repubblicani senza fondare un nuovo partito e poi ha attaccato il suo successore, che è appena entrato alla Casa Bianca. “Sapevamo che l’amministrazione Biden sarebbe andata male. Nessuno di noi immaginava che sarebbe andata così male e sarebbe andata così a sinistra”.

Donald Trump è tornato, ma nonb tutti i repubblicani lo vogliono di nuovo in corsa

La Conservative Political Action Conference è considerata il più importante evento annuale dei conservatori in America ma quest’anno assume una valenza ancora maggiore per la presenza di Donald Trump.

 

Nelle ore precedenti il suo discorso è stato effettuato un sondaggio, non vincolante, con i partecipanti per sondare il loro umore e per capire chi preferissero come candidato repubblicano fra tre anni. Anzi, ne sono stati fatti due: in uno era incluso in nome di Trump e nel secondo non c’era.

Il risultato? In quello con il nome dell’ex presidente, il 55% dei partecipanti ha detto di preferire l’ex presidente come candidato per il 2024, mentre un altro 21% è favorevole al governatore della Florida, Ron DeSantis. Nell’altro il 43% dei partecipanti si è schierato per DeSantis, ma c’è anche un 8% per  Donald Trump Jr. In realtà però  solo il 68% dei partecipanti  ha dichiarato di volere che Trump si ripresenti di nuovo nel 2024.