Sanremo 2021, Achille Lauro da brividi nella serata delle cover: il look incanta tutti

Achille Lauro è per l’ennesima volta un pugno nel muro in questa edizione di Sanremo 2021. Questa sera con Monica Guerritore. Vediamo il look da favola.

Achille Lauro
Achille Lauro from web source

Ieri l’iconico omaggio a Mina di ieri ed al Rock ‘N Roll, questa sera il cantante ha deciso di superare se stesso andando sul palco con Emma Marrone in una musica che ha incantato tutti. Achille Lauro all’Ariston riporta l’Italia agli splendori dell’antica Grecia.

Ormai di Achille Lauro c’è poco da dire se non elogiarne le doti artistiche e la qualità delle sue esibizioni. Questa sera il suo look ha sconvolto tutti lasciandoci senza parole. Una esibizione che sin dai primi secondi si mostra essere iconica.

Questa sera l’omaggio del giovane cantante è al POP ed agli incompresi. Un quadro che a dir poco lascia senza parole soprattutto per la partecipazione di Monica Guerritore ed Emma Marrone. Andiamo a vedere tutte le curiosità dietro la performance.

Achille Lauro: il look della terza serata di Sanremo lascia tutti senza parole

Achille Lauro
Achille Lauro from Instagram official profile

Argento in viso e corona d’oro da fare invidia ai più preziosi gioielli per finezza ed eleganza. Quell’argento che gli ricopre tutto il corpo brilla di luce propria e cambia col colore delle luci del palco dell’Ariston che mai come in questa performance sono un colpo al cuore ed una emozione unica che come sempre Achille regala al pubblico.

Sul palco si è esibito, dopo la performance di Monica Guerritore, assieme ad Emma Marrone. I due hanno emozionato il pubblico con musica da standing ovation e lo stesso sarebbe valso per l’interpretazione. Sicuramente indimenticabili.

Al termine la bella cantante salentina è salita sulla colonna spezzata su cui era poggiato ad inizio performance Achille. Inutile descrivere quanto sia stata emozionante la scena della sostituzione di Achille simile al David e di Emma Marrone che invece ha dato ricordo di una splendida cariatide greca.

Naturalmente è necessario riportare che il quadro che Achille Lauro ha portato stasera è un omaggio al Pop. Ecco quindi tutto quello che si nasconde dietro il suo omaggio, il monologo da lui pubblicato sui social ed interpretato nella sua performance dopo le note di Penelope.

“Sono il Pop.
Presente, passato.
Tutti, Nessuno.
Universale, censurato.
Condannato ad una lettura disattenta,
Superficiale.
Imprigionato in una storia scritta da qualcun altro.
Una persona costruita sopra la tua persona.
Divento banale, mi riducono ad un’idea.
Antonomasia di quelli come me.
Rinchiudere una persona in un disegno.
Ma io ero molto di più.
Il pregiudizio è una prigione.
Il giudizio è la condanna.
Dio benedica gli incompresi”.

 

Impostazioni privacy