“Vite al Limite”, com’è cambiata la vita di Carrie dopo il programma. Irriconoscibile

Nel terzo episodio della nona stagione del famoso docu-reality “Vite al Limite”, è stata raccontata la particolare storia di Carrie

Vite al Limite, com’è cambiata la vita di Carrie dopo il programma
Vite al Limite, com’è cambiata la vita di Carrie dopo il programma (websource)

“Vite al Limite”, è il noto docu-reality, arrivato ormai alla nona stagione. Lo show, da sempre molto seguito, ha raccontato la storia di Carrie Johnson, una donna di 37 anni americana che vive in Texas. Ha dovuto trascorrere tutta la sua esistenza convivendo un peso fuori la norma, che ha sconvolto la sua vita. Finalmente, in occasione dello show, la donna ha deciso di dare una svolta e cambiare le sue abitudini. Lo ha fatto per sé, ma anche per la sua famiglia.

Carrie ha dovuto convivere con molte difficoltà, tra queste la morte del padre, scomparso quando lei aveva solo 17 anni. Poi un matrimonio difficile a causa del marito Chris, che aveva problemi di droga e alcol. La donna è sposata e ha una figlia di nome Haleigh. La famiglia vive in una modesta roulotte ad Huntington, e Carrie si è voluta affidare alle cure del “mitico” dottor Nowzaradan, esperto in situazioni di grave obesità. Da subito, l’esperto medico ha capito che Carrie doveva prima risolvere i suoi problemi personali e poi provare a fare un percorso nuovo.

Carrie a “Vite al Limite” e la sua battaglia per perdere peso

La 37enne vive nel terrore che il marito la lasciasse. A 18 anni, la sfortunata Carrie pesava già oltre 180 chili, e dopo la morte del padre non ha fatto altro che mangiare per colmare il dolore. E’ arrivata a pesare 270 chili, proprio in occasione dell’arrivo del reality. Secondo il dottore, prima di ipotizzare qualsiasi intervento bariatrico avrebbe dovuto perdere almeno 30 chili. Ma dopo 3 mesi la donna ha perso appena 5 chili e la situazione è diventata drammatica.

Il dottor Nowzaradan

Solo dopo molte discussioni con un terapista Carrie è riuscita a perdere il peso giusto, arrivando a perdere 50 chili. Dopo questo risultato Carrie si è potuta operare. Problemi di obesità anche per il marito Chris: pesava 140 chili ed è arrivato a pesarne circa 100. Alla fine, il percorso della donna l’ha portata a perdere quasi 100 chili: un traguardo importante viste le sue difficoltà. Ancora oggi, nonostante la chiusura del programma, la donna prosegue il suo lavoro con se stessa per arrivare a uno stile di vita più consono e salutare.