Tag: htc (Page 1 of 5)

wpid-htc_one_mini_2_lead_render.png

HTC rinuncia alla serie Mini?

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate, pare proprio che HTC possa definitivamente abbandonare la sezione Mini dei propri smartphone che generalmente accompagnavano il top di gamma dell’anno corrente.

Read More

Recensione: HTC Desire 820

DSC01382Dopo averlo provato per diversi giorni, averne fatto l’unboxing e testata la fotocamera, quest’oggi possiamo dirvi qualcosa in più riguardo HTC Desire 820, un phablet Android di fascia media nonché l’evoluzione del Desire 816.

DSC01381Confezione:

Amo il cartonato di HTC. Non so come spiegarvelo ma c’è qualcosa che le rende speciali seppur il contenuto non sia per nulla esaltante e fuori dalla norma. Peccato per l’assenza di un auricolare di ottima fattura (insomma quello incluso con HTC One M8 ad esempio), sostituito da uno di medio livello e pur nulla comodo.

DSC01385Design e dimensione:

Lo smartphone misura 157.7 x 78.74 x 7.74 mm con un peso complessivo di circa 155 grammi. Il design è il medesimo del prodotto precedente, con la semplice modifica dell’ottica esterna della fotocamera, niente di più. Seppur personalmente apprezzi questo design, lo trovo abbastanza anonimo, troppo identico al predecessore e l’obiettivo della fotocamera troppo stonato con tutto il resto. Ah ovviamente non mancano le grandi cornici, a cui HTC ormai ci ha abituato e di cui non può farne a meno.

Seppur gradevole dal punto di vista estetico, lo smartphone essendo realizzato in plastica risulta troppo scivoloso ed affezionato alle ditate (vi consigliamo la versione bianca per ovvi motivi).

DSC01384Hardware:

Dal punto di vista hardware abbiamo finalmente delle modifiche rispetto al predecessore. A bordo abbiamo il nuovo processore Qualcomm SnapDragon 615 octa-core a 64Bit, in grado di arrivare fino ad una frequenza di clock di 1,5 Ghz per 4 core e di 1 GHz per i rimanenti 4. Il tutto è coadiuvato da 2 GB di memoria RAM, 16 GB di memoria intera espandibile tramite microSD. A livello prestazionale non ho mai avuto problemi; il nuovo processore di Qualcomm deve ancora essere affinato per bene (vedi consumi), ma nel complesso è un ottimo processore anche se nella medesima fascia tendo ancora a preferire l’ormai eterno SnapDragon 400.

Frontalmente abbiamo un display da 5,5 pollici HD (1280×720 pixel) di tipo LCD e con 267 ppi. Seppur non sia risoluto come gli ultimi prodotti usciti sul mercato credo che la definizione sia comunque accettabile. I colori sono molto naturali e sotto la luce del sole non ho mai avuto problemi di visualizzazione.

Presente il Wifi a/b/g/n, Bluetooth 4.0, A-GPS e Glonass. Supporto alle reti LTE fino a 150Mbit in download e 50 in upload. Nel complesso la ricezione è ottima, come da tradizione HTC. Mai avuto un problema e switch fra reti 2G e 3G molto molto rapido.

DSC01383Fotocamera:

Come detto nel test fotografico il sensore posteriore è da 13 megapixel e seppur sia coadiuvato da un software abbastanza completo, offre, in modalità automatica, degli scatti non sempre eccezionali e che spesso sono sovraesposti. Idem per la camera anteriore. Per ogni informazione vi rimando al test dedicato che trovate sul sito.

Software:

Potrebbe essere l’unico motivi per cui acquistare questo prodotto. Ammetto di essere di parte, ma la Sense è l’interfaccia proprietaria più completa, più veloce, più gradevole e più qualsiasi altro aggettivo vi possa venire in mente. Si tratta di uno dei vanti dell’azienda di cui giustamente bisogna fare sfoggio. Semplicemente sensazionale.

Autonomia:

Il modulo integrato è da 2600 mAh. Si vi porta a sera con un uso classico, ma mi riservo ancora qualcosa riguardo il processore. Mi spiego meglio: in fase di utilizzo consuma, quasi più del normale, mentre in stand-by è come se quasi fosse ibernato. Diciamo che nel complesso è un’ottimo compromesso se non fosse per il surriscaldamento leggero che si ha nel retro quando lo si utilizza.

Videorecensione:

DSC01382Conclusioni:

Dire che non si tratti di un buon prodotto sarebbe un’eresia. HTC purtroppo però pecca ancora in alcuni campi in cui è ormai recidiva, la fotocamera e l’ottimizzazione degli spazi. Ad un prezzo che varia tra i 330 e 370 euro, è un buon prodotto, ma ci sono altre valide alternative con parecchi euro in meno (vedi Huawei G7). Se siete amanti della Sense e volete uno smartphone che non ha praticamente nessuno ok fa per voi, ma guardate bene anche il suo predecessore, costa meno, è praticamente identico e secondo me ha una fotocamera migliore.

HTC Desire 820: test foto e video

DSC01383

Dopo averne vista la prima presa di contatto ed averne analizzato la scheda tecnica in maniera abbastanza esaustiva, oggi andremo a vedere come si comporta la fotocamera di HTC Desire 820.

La camera posteriore, da 13 megapixel, è in grado di registrare filmati in FullHD a 30fps e di scattare delle fotografie buone. Si nulla di eccezionale, seppur abbiamo un sensore ben risoluto andando a zoomare e vedere i contorni degli elementi messi a fuoco non vedremo delle linee ben definite, purtroppo. Troppo spesso soffre di sovraesposizione e di conseguenza tende a bruciare diverse fotografie, insomma non è il classico punta e scatta.

Riguardo la camera anteriore, da 8 megapixel, soffre anch’essa dei medesimi problemi. Sono uguali insomma, definizione a parte.

A seguire come sempre trovare la galleria con le fotografie scattate ed un video di prova:

2015-04-03_21-12-47

HTC Desire 820: prime impressioni

DSC01381

Grazie ad HTC Italia abbiamo la possibilità di provare HTC Desire 820, uno smartphone Android che si pone come evoluzione del Desire 816 – già recensito – e con i nuovi processori SnapDragon di Qualcomm.

Andiamo a vedere il contenuto della confezione e le prime impressioni:

Nei prossimi giorni seguiranno i nostri vari test.

HTC One M9 con Wind disponibile da questo weekend

2015-03-28_09-17-03Sono rimasto molto sorpreso ed allo stesso tempo contento alla notizia che già da questo weekend sarà possibile acquistare il nuovo HTC One M9 presso i Wind store d’Italia.

Si perchè, seppur l’azienda non offra un servizio alla pari della concorrenza, ha sempre dimostrato inventiva e riguardo nei confronti dei propri clienti a differenza degli altri operatori più blasonati. Non nascondo la mia simpatia per Wind tanto che più volte ho realizzato articoli sulla loro bontà, purtroppo però quello che pagano è una copertura così così ed un consumo notevole della batteria degli smartphone, per tutta una serie di questioni di rete.

Andando oltre, ma ci tenevo a sottolineare quel discorso, sono particolarmente contento di questa notizia. I vari Tim, Vodafone e H3G sono stati battuti sul tempo e così l’operatore arancione potrebbe aggiudicarsi un’importante fetta di acquirenti intenzionati a prendere il nuovo smartphone di HTC.

Volevo solo segnalarvi un paio di cose: la prima riguarda la colorazione che sarà disponibile nella sola versione scura, mentre la seconda riguarda i prezzi degli abbonamenti, non tutti accessibili ma comunque interessanti.

Inoltre vi ricordo che stipulando un contratto con l’acquisto a rate di uno smartphone sarete vincolati per ben 30 mesi e non potrete cambiare operatore se non pagando delle salate penali.

Magari attendere qualche settimana e prenderlo a qualche centinaio di euro in meno non sarebbe poi così male.

 

Page 1 of 5

Adattato da Marco Stoduto