Tecnologia

Apple (forse) avrà in mano il mercato dello streaming musicale

Tidal

Apple ha da sempre puntato forte sul mercato musicale e con il recente ritorno in pianta stabile attraverso Apple Music, tuttavia, non essendo il pioniere del settore, ha dovuto non poco recuperare sulla concorrenza.

Avendo a disposizione parecchio contate, la società californiana pare stia sondando il terreno per acquistare Tidal, il servizio di streaming musicale comprato nel 2015 da Jay-Z per circa 57 milioni di dollari.

Al momento non ci sono conferme in questo senso ed anzi le smentite, come ogni qualvolta, sono arrivate quasi subito da entrambe le società.

Tuttavia potremmo eventualmente analizzare la fantomatica situazione che si andrebbe a creare. Apple Music ha sicuramente un buon bacino di utenza, superiore allo stesso Tidal, ma la qualità riprodotta da quest’ultimo è indubbiamente la migliore sul mercato. Oltre modo si tratta poi di una società che specializzata in questo settore, mentre Apple ha le mani in pasta un po’ ovunque tra hardware e software.
Lo scenario sarebbe sicuramente interessante, ma come si evolverebbe poi la strada dei due colossi? Apple ingloberebbe Tidal così come ha fatto con Beats proprio in Apple Music? Oppure, speriamo di no, sembrerebbe la società a favore di una presa dei vari servizi, brevetti e tecnologie?

Al momento, come già detto, non abbiamo conferme. Tuttavia non sono pienamente convinto che possa essere una mossa completamente sensata. In questo modo è vero mi compro un altro concorrente sul mercato, ma poi come lo vado a gestire? Insomma potrebbe essere una pericola arma a doppio taglio.

I punti interrogativi sono parecchi, attendiamo di capire se realmente la situazione verrà portata avanti oppure rimarrà un semplice rumors di luglio.

About the author

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato InstaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.