instaNews

Apple e il ritorno alla semplicità con iPhone

Apple potrebbe abbandonare la numerazione per i futuri iPhone per tornare alle origini: semplicità e chiarezza partendo proprio dal nome.

Sono molte le indiscrezioni e i dubbi che, puntualmente ogni anno, circolano sulle future novità di casa Apple. In questi ultimi giorni più fonti parlano dell’arrivo di ben tre nuovi iPhone per la fine di questo 2018 ma l’indiscrezione che più mi ha colpito è quella riguardante il nome. Sembra infatti che Apple stia seriamente pensando a fare chiarezza e pulizia partendo proprio dalla nomenclatura: semplicemente iPhone. E’ un punto di partenza importante, a volte sottovalutato dalle altre aziende, che potrebbe consolidare maggiormente il successo della nuova serie. Questo è già avvenuto in passato all’epoca di iPad 2 dove i suoi successori furono il nuovo iPad e la serie iPad Air, per poi ritornare al nome semplice. Un disordine che potrebbe essere risolto facilmente allineando tutti i prodotti della della mela morsicata come fatto anche con i MacBook e MacBook Pro.

C’è da notare tuttavia che la mancanza di un suffisso però farebbe nascere il problema della novità: Apple ha sempre enfatizzato il numero progressivo per marcare la differenza e le novità tra le generazioni, sopratutto durante il lancio iniziale, e questo cambio di rotta potrebbe creare ancora più confusione tra gli utenti meno esperti e/o attenti. Molto probabilmente le versioni di punta, con display OLED da 6,5″ e 5,8″, verranno identificati come i futuri iPhone X mentre solo il terzo più economico, con display LCD, sarà denominato solo iPhone.

Alla luce di tutti questi scenari è innegabile che un passo verso le origini, ricordando il nome del primo modello lanciato, sarebbe un’operazione di filosofia in pieno stile Steve Jobs. Ad ogni modo molti di noi obbietteranno sul fatto che i veri problemi su cui si dovrebbe concentrare Apple non sono certamente questi.

Walter Tomiati

Sono appassionato di ogni cosa che riguarda la tecnologia. Nel tempo libero sviluppo applicazioni Android (Tomiati Dev, Kubix Studio).