instaNews
instaNews > Editoriali > Hype ed Apple Pay: cinque mesi dopo è ancora amore

Hype ed Apple Pay: cinque mesi dopo è ancora amore

A distanza di vari mesi dal lancio ufficiale, ecco che l’accoppiata Hype ed Apple Pay riesce ancora a stupire sotto tutti i punti di vista.

Da dicembre Hype ed Apple Pay fanno coppia fissa nelle giornate. Ho usato tantissimo questo servizio in abbinata al mio smartphone di Apple riuscendo, nel 90% dei casi, a non tirare mai fuori la carta o i contanti dal portafoglio.

La mia espierenza è estremamente positiva e non posso che essere soddisfatto de loro funzionamento insieme. Non ho mai avuto problemi di mancata possibilità del pagamento come invece ho visto succedere con altri player del mercato. Sono quindi estremamente soddisfatto di come le società abbiano gestito al meglio questo connubio.

Ammetto che invece qualche grattacapo Hype dalla sua parte me lo ha dato. La mole di utenti è aumentata moltissimo nel corso di questi mesi e spesso i server erano ko nei momento meno opportuni. Non a caso in due situazioni di grande caos avevo bisogno di ricaricare la mia carta per poter effettuare l’acquisto non riuscendo nella mia impresa. Indubbiamente diviene un limite che nemmeno la possibilità di accedere via web avrebbe risolto. Soprattutto però, ciò che voglio più rimproverare a Banca Sella (l’azienda dietro Hype) è la mancanza di comunicazione. Tramite una semplice notifica era facilmente possibile avvertire gli utenti dei vari problemi, invece era più io a scoprirli che loro a comunicarli.

Sarò molto sincero, Apple Pay mi piace e per me è una discriminante. Trovo che sia uno degli ulteriori tasselli che non mi permettano di passare, qualora volessi, ad Android. Ad oggi utilizzo moltissimo questa accoppiata (Hype + Apple Pay) sebbene sappia anche che presto dovrebbe arrivare la possibilità di pagare in egual maniera con il sistema operativo di Google. Il vero ed unico limite, ad oggi, dal mio punto di vista è relativo alla ricarica di Hype tramite un’altra carta. Dico questo perché viene costantemente rimandato l’ingresso della commissione da 0,9 euro per ogni singolo trasferimento di denaro il che fa ampiamente felice ogni singolo utente. Tuttavia credo che prima o poi questa commissione arriverá e spero vivamente che venga data la possibilità di essere eliminata con il pagamento mensile della versione Plus (1 euro al mese). Su questo aspetto credo che Banca Sella si giocherà molto perché ad oggi sono tantissimi gli utenti che usano questo servizio nella sua forma gratuita e ricaricando al volo, solo quando è necessario, l’importo desiderato.

Confermato? Assolutamente si ed ho piano piano fatto passare tutta la famiglia a questo sistema di pagamento.

Claudio Stoduto

Amo la tecnologia e lo sport. Scrivo ed ho fondato instaNews dopo una serie di esperimenti personali e di esperienze in blog del settore.