Papa Francesco e le tasse: pagarle è un dovere di tutti

0
46

Papa Francesco durante l’Angelus di oggi prende spunto dal brano del Vangelo per ricordare a tutti il dovere di pagare quanto dovuto allo stato

Pagare le tasse è un dovere”. Non lo ha detto il premier Conte o il ministro dell’Economia, Gualtieri, nessuno stupore. Ma oggi l’ha detto (e non è la prima volta) Papa Francesco durante l’Angelus in Piazza San Pietro.

Papa Francesco invita tutti a pagare le tasse (Websource)

Il Pontefice ha preso spunto dal Vangeli di oggi, in partivclatre il passaggio sul “rendere a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. Principi che valevano allora e che valgono ancora oggi. Perchè pagare le tasse significa osservare la legge dello stato e ogni buon cristiano deve farlo. Allo stesso modo però la missione è doppia, perché devono anche testimoniare la parola di Dio agli uomini e alle donne del loro tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: La guerra al governo parte da Instagram

Papa Francesco e le tasse: il web diviso tra chi lo accusa di evadere e chi ricorda quanto paga la Chiesa

Non è la prima volta che il Papa insiste sul tema dei soldi e delle tasse. , quando negli ospedali i reparti in rianimazione rischiavano il collasso durante una messa a Santa Marta disse una frase chiara.  “Se mancano posti letto e respiratori, la colpa è anche di chi evade le tasse”.

Frasi, quelle di oggi, che però hanno scatenato polemiche sui social, e sul web che hanno diviso in due gli utenti, Da una parte quelli che attaccano ferocemente il Vaticano, ricordando che non paga l’Imu su tutti gli edifici sul suolo italiano e che nulla hanno a che fare (almeno come posizione geografica) con lo Stato indipendente. Dall’altra quelli che invece stemperano le polemiche ricordando quelli che sono accordi precisi tra il governo italiano e lo Stato vaticano.

Lo scorso maggio padre Juan Antonio Guerrero Alves (nuovo prefetto della Segreteria per l’Economia in Vaticano) intervistato da Vatican News per la prima volta era entrato nell’argomento: “Viviamo grazie all’aiuto dei fedeli e paghiamo17 milioni di euro l’anno di tasse all’Italia. Lavoriamo per un sistema trasparente e per la centralizzazione degli investimenti”, aveva detto.