Sgarbi sfida Conte e il Governo: “A Sutri ristoranti aperti fino alle 22”

0
169

Il critico d’arte e sindaco di Sutri Vittorio Sgarbi sfida il Governo e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il primo cittadino ha emanato un’ordinanza che consente ai ristoranti di rimanere aperti fino alle 22

Sgarbi sfida Conte e il Governo: "A Sutri ristoranti aperti fino alle 22"
Sgarbi sfida Conte e il Governo: “A Sutri ristoranti aperti fino alle 22”

Vittorio Sgarbi è sempre stato contrario alla rigidità delle misure sanitarie contro l’epidemia da Coronavirus. L’ultimo “round” tra il noto critico d’arte e il Governo riguarda l’ultimo Dpcm firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con l’imposizione a bar e ristoranti a chiudere alle 18. Sgarbi, che è anche sindaco di Sutri, paesino del Lazio in provincia di Viterbo, ha approfittato dell’occasione per lanciare un’altra sfida al Premier e ai suoi provvedimenti. Con un provocatorio post sui suoi social, il critico d’arte definisce “Sgarbistan” il paese che amministra, e posta una foto di una tavola affollata in un ristorante, con lui in prima fila con tanto di calice alzato.

Ti potrebbe interessare anche – Tensione al Senato, Salvini senza mascherina: “Dovete vergognarvi”

Sgarbi e la lotta alle norme anti Covid: decide di aprire i ristoranti fino alle 22

Il primo cittadino ha emesso un’ordinanza che consente ai ristoranti di rimanere aperti fino alle 22, mentre bar e pasticcerie possono operare fino alle 20. Una linea che non nega del tutto i provvedimenti del Governo, ma che lo fa alleggerendo (di molto) le restrizioni. Sgarbi tiene a far sapere che tutto è “nel pieno delle norme vigenti”. Il sindaco poi spiega: “Nello Sgarbistan è il sindaco a dettare legge“. Sgarbi non è nuovo a una strenua lotta contro le restrizioni governative: nei mesi scorsi si era opposto all’utilizzo delle mascherine, definite da lui solo un simbolo del contrato all’epidemia. Sempre in qualità di sindaco di Sutri, in agosto aveva vietato l’utilizzo della mascherina senza una “reale necessità”, con tanto di multa per chi ne “abusava”. Inoltre, il critico d’arte ha definito la cittadina che amministra come “Sana e Santa”.

Leggi anche – Trump contro Borat: insulti su Twitter. “Sei un verme”. “Buffone”

Sgarbi contro Conte ed il Governo, i commenti del web

Le dichiarazioni di Vittorio Sgarbi, in qualità di sindaco di Sutri, hanno scatenato i commenti sul web. Il personaggio è sempre al centro delle attenzioni degli attenti commentatori del web che, via social, sono pronti ad ironizzare come nel caso del famoso Osho che con le sue frasi sintetizza cosi, ricordando il vecchio tormentone: “Capra! capra!”

C’è invece chi si preoccupa della salute degli inservienti della camera. Le troppe cene fuori, secondo questo cinguettio, rischiano di far prendere peso al famoso critico d’arte e ciò potrebbe causare problemi alla schiena dei “poveri uscieri”

Sembra proprio farlo a posta ma oggi il deputato Sgarbi è stato di nuovo costretto di forza ad abbandonare l’aula in cui erano in corso le frenetiche attività parlamentari.

Il dibattito sulle misure introdotte dal Governo con i nuovi Dpcm rendeva il clima molto caldo e le affermazioni, il comportamento ed il linguaggio del vulcanico critico d’arte hanno portato all’ormai consueto epilogo. Gli uscieri della Camera dei Deputati sono stati nuovamente costretti a prendere letteralmente di peso Sgarbi.

Ed è proprio Vittorio Sgarbi che con un cinguettio commenta la cosa ammettendo di farlo intenzionalmente per mantenere in forma i commessi. Bisognerebbe chiedere a loro se hanno riscontrato un sovrappeso nell’ultimo periodo nel compiere il ‘puntuale‘ sforzo, visto l’attaccamento alle cene al ristorante che , sempre per lo Sgarbi nazionale, sembrano talmente irrinunciabili che nella città in cui è Sindaco (Sutri), a dispetto dei Dpcm, permette ai ristoranti di chiudere alle 22.

I commenti del web sono impietosi, alcuni lo sostengono a tal punto da volerlo come Presidente della Repubblica, altri lo etichettano come buffone indegno di sedere su quelle poltrone.  Sicuramente è un personaggio che fa parlare di se spaccando la platea, insomma Sgarbi o si Odia o si Ama.