Bonus bici parte oggi, ma il sito è già in tilt per troppi accessi

0
130

Scatta oggi la “fase 2” del bonus bici, valido per l’acquisto di biciclette, e-bike e monopattini. Il “clickday” vede subito l’assalto al portale e accesso complicato per molti utenti

Bonus bici parte oggi, ma il sito è già in tilt per troppi accessi
Bonus bici parte oggi, ma il sito è già in tilt per troppi accessi (websource)

E’ finalmente scattato il bonus mobilità: da oggi, martedì 3 novembre, sul sito buonomobilità.it è possibile richiedere i rimborsi e i vaucher sconto elettronici per biciclette, e-bike (biciclette elettriche), monopattini e simili, sia per la mobilità condivisa che per quella personale. Il bonus, offerto dallo Stato, andrà a coprire il 60% delle spese sostenute, per un massimo di 500 euro. Chi ha già acquistato una bicicletta a partire dallo scorso 4 maggio può richiedere il rimborso, che sarà elargito direttamente sul conto corrente. Per farlo servirà un’identità SPID per registrarsi al portale. Servirà, ovviamente, anche la copia della fattura e dello scontrino.

Ti potrebbe interessare anche – Playstation 5, quando si potranno vedere le prime immagini dei giochi

Bonus bici, tutte le istruzioni per accedere agli sconti

Servirà pure il codice fiscale dell’acquirente. Chi non ha ancora comprato una bicicletta o uno dei prodotti che rientrano nel bonus, può richiedere un voucher sconto elettronico per avere lo sconto direttamente nei negozi, sia fisici che online. L’elenco degli store che aderiscono è presente sul sito “bonusmobilità.it”. In questo caso il vaucher si potrà richiedere entro il 31 dicembre 2020, e anche in questo caso servirà un’identità digitale SPID. Purtroppo, sin dalle prime re del mattino il portale è stato preso d’assalto: molti accessi che hanno intasato il sito, e tante difficoltà per entrare e richiedere i vaucher. La situazione dovrebbe normalizzarsi nelle prossime ore, o meglio, nei prossimi giorni.

Leggi anche – Monopattini elettrici in sharing a Torino, quale conviene?