Covid, influenza o raffreddore? Ecco come distinguere i vari sintomi

0
300

Covid, influenza, raffreddore o allergia: ecco come riconoscere la differenza tra i vari sintomi ed evitare di fare confusione

Covid, influenza o raffreddore? Ecco come distinguere i vari sintomi
Covid, influenza o raffreddore? Ecco come distinguere i vari sintomi (websource)

“Non mi sento bene, sarà influenza o Covid?”. Questa è la domanda che milioni di persone si pongono ogni giorno. In piena pandemia, con la paura del Coronavirus e delle gravi conseguenze che questo può portare, anche dei semplici sintomi influenzali possono spaventare. Mal di gol, tosse, o un semplice starnuto possono essere confusi con i segni della temibile malattia: ma fortunatamente non è sempre così. Oltre al noto morbo, sono in giro moltissimi altri virus respiratori che sono responsabili delle normali malattie di stagione, che spesso colpiscono le vie respiratorie. Influenza, sindromi da raffreddamento, ma anche problemi intestinali o dolori muscolari. E contemporaneamente, ci sono anche i normali allergeni che portano i consueti problemi, talvolta cronici.

ti potrebbe interessare anche – Lockdown e sesso: in Italia boom dei siti porno

Covid, come distinguere i sintomi dal normale raffreddore o influenza

Vaccino Covid, quello "Oxford" potrebbe arrivare entro Natale

Raffreddore, occhi arrossati, tosse, e nei casi più seri febbre, bronchiti e congiuntivite allergiche. Per questo motivo qualche linea di febbre, un mal di gola, o della tosse, non devono per forza far temere il peggio. Talvolta, questi sintomi di sovrappongono a quelli del Covid, altre volte (nella maggioranza dei casi, fortunatamente) il Coronavirus non c’entra nulla. L’infezione da Covid è di natura diversa, e spesso i sintomi sono mutevoli: febbre alta, tosse, forte mal di gola o dolori muscolari e spossatezza sono i sintomi più frequenti del Coronavirus. Questi si differenziano dalle normali sindrome influenzali perché sono più “pesanti” persistenti. In particolare, non sempre si attutiscono con i normali medicinali, come quelli a base di Paracetamolo. Ecco perché l’unico metodo sicuro è ricorrere al tampone, soprattutto se i presunti sintomi da Covid insistono e non sembrano perdere di intensità.

Leggi anche – Covid, allarme Natale: 4 milioni di italiani diventeranno poveri

Covid, Belgio nel caos: chiamati al lavoro anche i medici positivi