Covid-19, bollettino di oggi 22 dicembre: contagi e morti in Italia

0
200

Covid-19, il bollettino di oggi martedì 22 dicembre 2020: i dati ufficiali che arrivano dalla Protezione Civile e le notizie di oggi

Covid-19, bollettino di oggi 22 dicembre: contagi e morti in Italia
Covid-19, bollettino di oggi 22 dicembre: contagi e morti in Italia (websource)

Come ogni giorno, ecco anche oggi l’appuntamento quotidiano di InstaNews con i dati ufficiali riguardanti la pandemia di Coronavirus in Italia.

Guardiamo, dunque, i dati rilasciati dalla Protezione Civile (ogni giorno intorno alle 17.00) per quanto riguarda la situazione del Covid-19, in Italia, oggi martedì 22 dicembre.

Per fare un raffronto completo, trovate tutti i dati di ieri, lunedì 21 dicembre, in questo articolo.

Analizziamo, dunque, la situazione dei casi di Coronavirus su scala nazionale.

Totale casi: 13.318 contagiati

Morti: 628

Tamponi: 166.205 tamponi

Dimessi/Guariti: 20.315 guariti

Ricoverati: -197 ricoveri

Terapie intensive: -44 terapie intensive

Tasso di positività: 8,0% (-4,4%)

Covid-19, il bollettino di oggi regione per regione in Italia:

Passiamo ora ad analizzare il dato riguardante tutti i contagi di Coronavirus regione per regione in Italia.

Qui trovate la situazione di aumento di casi per ogni regione, come riportato dal bollettino ufficiale della Protezione Civile.

Nel nostro paese, intanto, l’aumento dei contagi ha reso necessaria l’emissione di un nuovo DPCM da parte del Governo, che ha imposto misure più restrittive per le feste natalizie.

Tutta Italia, con ogni probabilità, dopo il periodo delle feste natalizie diventerà gialla per un periodo di tempo che verrà definito più avanti e che permetterà ad ognuno di rientrare presso la propria regione per poter passare le feste con i propri cari.

Ecco le cifre dei nuovi casi per ogni regione:

Lombardia: +2.278

Piemonte: +674

Campania: +791

Veneto: +3.082

Emilia Romagna: +1.162

Lazio: +1.288

Toscana: +309

Sicilia: +894

Liguria: +216

Puglia: +876

Marche: +363

Abruzzo: +86

Friuli Venezia Giulia: +549

Umbria: +114

P.A. Bolzano: +102

Sardegna: +184

P.A. Trento: +136

Calabria: +232

Valle d’Aosta: +456

Basilicata: +70

Molise: +11

Nel frattempo, continuano ad arrivare notizie sul vaccino. Il giorno di inizio è fissato per il 27 dicembre, con il “V-Day”. Attesa per l’inizio di quello che dovrebbe essere l’inizio della fne (si spera) dell’epidemia.

Vaccino anti Covid-19: tutto quello che c’è da sapere

"Vaccino anti Covid efficace al 94.5%". Arriva l'atteso annuncio
Vaccino anti Covid

La priorità sarà distribuire al personale medico e di RSA per passare poi alle fasce più a rischio come malati cronici, persone tra gli 80 ed i 60 anni d’età, lavoratori a rischio e lavoratori essenziali.

Il vaccino non sarà obbligatorio, mai e in nessun caso. Neanche in futuro.
Il ministro Speranza conta sulla possibilità di raggiungere l’immunità di gregge, vaccinando almeno 40 milioni di italiani, senza dover arrivare all’obbligatorierà.

Per somministrarlo verranno usate grandi aree pubbliche, palestre e centri fiera: interverrà, con ogni probabilità, anche l’esercito.