Come si cucinano le lenticchie di Capodanno e perché le mangiamo?

0
211

Scopriamo insieme i cinque passaggi necessari per cucinare le lenticchie di Capodanno. Sapevi perché non possono mancare a tavola?

Una tradizione come quella delle lenticchie a Capodanno è quasi impossibile da dimenticare.
Ogni anno, infatti, allo scoccare della mezzanotte è d’obbligo festeggiare mangiando un piatto che abbia come protagoniste (o contorno) proprio loro.

Scopriamo insieme quali sono i cinque passaggi necessari per cucinarle alla perfezione ed anche qual è il motivo per il quale non possono mancare!
Dopotutto, dopo un anno come questo, è meglio prepararsi per un Capodanno che, anche se non sarà perfetto, sicuramente avrà il sapore di una liberazione!

Lenticchie di Capodanno: i cinque step per cucinarle al meglio

lenticchie di capodanno
(fonte: Pixabay)

Se anche tu hai mangiato un piatto di lenticchie ogni Capodanno senza chiederti mai il perché, non preoccuparti. Te lo spieghiamo noi!

La tradizione di cucinare e mangiare le lenticchie a mezzanotte di ogni Capodanno risale addirittura all’antica Roma.
A quanto pare, nei tempi antichi, si usava addirittura regalare le lenticchie crude in dei sacchetti, oltre che mangiarle durante le celebrazioni.

L’idea era che questi legumi fossero dei veri e propri portafortuna e che simboleggiassero delle monete.
Insomma, regalare un sacchetto pieno di lenticchie voleva dire augurare un anno pieno di denaro e prosperità.
Non male come tradizione!

Se, da anni ormai, le lenticchie non si regalano più crude e tenute in un sacchetto, possiamo ben dire che non è Capodanno se non ne mangiamo almeno un piatto!

Le feste, quest’anno, sono state e saranno decisamente diverse, su questo non c’è dubbio.
Questo non vuol dire, però, che dobbiamo rinunciare alle tradizioni culinarie e più caratteristiche!

Che festeggiate da soli od in compagnia di (pochi) congiunti, poco importa. Dopo avervi spiegato come fare per fare i fritti perfetti a Natale e consigliato un trucchetto per riutilizzare il riso della Vigilia, oggi parliamo di lenticchie.

Ecco i cinque step per cucinarle alla perfezione e servire ai vostri ospiti (e voi stessi) il piatto perfetto!

  • le lenticchie non sono tutte uguali: inutile farvi l’elenco. Tra lenticchie rosse, gialle, dal Messico, nere, verdi o francesi (controllate pure, esistono tutte!) c’è veramente solo l’imbarazzo della scelta!
    Insomma, anche se non dovremmo di certo dirvelo è importante che sappiate che lenticchie diverse hanno anche tempi di cottura e modalità diversi.
    La variante più famosa, in Italia, è quella delle lenticchie marroni, piccole e tonde. Spesso vengono vendute già essiccate e precotte: stai attento alla confezione!
  • mettiamole a bagno! Ti sembrerà incredibile ma il mondo della cucina si divide fermamente di fronte all’idea di mettere o non mettere a bagno le lenticchie.
    Noi non possiamo che consigliarti la scelta classica: sì, metti le tue lenticchie a bagno!
    (Ovviamente se non le hai comprate già precotte.)
    Se non hai fretta e vuoi delle lenticchie dal sapore veramente eccellente, ricorda che lasciarle in ammollo per due o tre ore (ma se hai tempo anche tutta la notte), è un ottimo modo per esaltare il sapore di questo legume.
    Ricordati solo (sia se decidi di lasciarle in ammollo sia che tu voglia cucinarle immediatamente) di sciacquarle abbondantemente sotto l’acqua fresca.
  • quanta acqua e come? Tieni bene a mente questa informazione perché è molto importante per evitare di cucinare troppe lenticchie: i legumi, dopo la cottura, aumentano del doppio il loro volume!
    Questo vuol dire che dovrai dosare, sapientemente, anche l’acqua nelle quale andrai a cuocere le lenticchie.
    Cerca di mantenere un rapporto di 1 litro d’acqua ogni 250/300 grammi di lenticchie.
    Ricordati, inoltre, di non aggiungere altra acqua durante la cottura! Rischi di rovinare le lenticchie, disgregandone la buccia in superficie.
    Meglio fare tutte le misurazioni prima in modo da sapere perfettamente quanta acqua e quanti legumi vuoi cucinare.
  • il segreto per le lenticchie perfette? Te lo sveliamo noi! L’ultimo passaggio per avere delle lenticchie a prova di Gordon Ramsay prevede l’utilizzo di un pizzico di sale da usare proprio alla fine della cottura!
    Non metterlo all’inizio e, soprattutto, non usarne troppo! L’importante, però, è aggiungerlo solo verso la fine della cottura, nell’ultimo minuto.
    Provare per credere.
lenticchie
(fonte: Pixabay)

Ora che conosci tutti i segreti per realizzare un piatto di legumi di Capodanno perfetto, non devi far altro che capire… come e quando festeggiare!

Se la lenticchia porta davvero fortuna, di certo il 2021 è l’anno giusto nel quale chiederla visto quanto successo di recente. In ogni caso, che portino fortuna o meno, ora sai esattamente come cucinarle, qual è il segreto per renderle veramente perfette ed anche perché si mangiano a Capodanno.

Insomma, farai sicuramente una bellissima figura questo prossimo 31 Dicembre!