Cruciani contro i napoletani: “Piuttosto che fare il rider a Napoli vado a sparare”

0
242

Il conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani durante la sua trasmissione “La Zanzara” si è scagliato contro il popolo napoletano.

Il tutto ha avuto inizio nemmeno una settimana fa quando sul web si diffuse il video di una rapina ai danni di un uomo di 50 anni che stava svolgendo il proprio lavoro di rider nel territorio napoletano.

A macchia d’olio il video arrivò sui cellulari di tutti i cittadini di Napoli, poi della Campania ed infine della nazione tutta. Subito iniziò nei confronti dell’uomo, le cui condizioni economiche erano purtroppo precarie, una campagna di beneficenza che fece sentire tutto il calore delle persone.

Nel giro di pochissime ore l’uomo è riuscito a recuperare lo scooter che gli era stato rubato, ricevere i soldi delle donazioni ed infine i ragazzi artefici della rapina sono anche stati assicurati alla giustizia grazie alle molteplici prove.

L’intervento di Giuseppe Cruciani a gamba tesa risulta molto inaspettato ed anche molto dibattuto. 

Cruciani sbotta contro Napoli ed è subito polemica

Giuseppe Cruciani
Giuseppe Cruciani from web source

Durante la sua trasmissione quotidiana, sembrerebbe che il conduttore radiofonico non le abbia proprio mandate a dire commentando con il proprio punto di vista la vicenda del rider rapinato in piena serata nel napoletano.

“Piuttosto che fare il rider a Napoli vado a sparare ai palestinesi col Mossad” dichiara inaspettatamente Giuseppe Cruciani, voce dibattutissima dal pubblico di Radio24, durante la sua trasmissione “La Zanzara”.

La vicenda già da quella sera aveva destato non poche reazioni da parte del popolo del web che si era scagliato contro i rapinatori rei del fatto di aver preso di mira un povero uomo innocente, nonché di agire nell’illegalità già dalla giovane età.

Il web aveva condannato in pieno le azioni criminali dei giovani rapinatori cercando sin da subito di porre rimedio a quanto accaduto e di assicurare un risarcimento, a dirla tutta caloroso ed emozionante, nei confronti dell’uomo.

Cruciani però non si è fermato a quelle parole ed ha poi aggiunto: “Avete visto quelle immagini? In quale città accade questo? Bande di ragazzini criminali che assaltano un rider per rubargli lo scooter!”.

Parole considerate per molti sconvolgenti, ma che generano non poco dibattito.