Il Commissario Ricciardi, Lino Guanciale svela il segreto del suo successo: “Prima di ogni ciak…”

Alzi la mano chi non conosce Lino Guanciale! Se pensavate di sapere tutto sul famosissimo attore, però, è giunta l’ora di ricredervi.

lino guanciale
(fonte: web source)

Classe 1979, talento del rugby ed attore di successo.
Insomma, chi non conosce il famosissimo commissario Ricciardi?

Il versatile attore (è anche doppiatore) “nasconde” però, un segreto decisamente curioso che ha rivelato alla rivista TV Sorrisi e Canzoni qualche anno fa.
Ecco cosa deve fare prima di ogni ciak (ma anche in altri momenti della giornata ), il nostro attore preferito.

Lino Guanciale: “Ripeto una frase tredici volte”

lino guanciale
(fonte: web source)

Stentiamo a crederlo ma, a quanto pare, anche Lino Guanciale ha dei difetti.
Il famoso attore ha raccontato qualche anno fa a TV Sorrisi e Canzoni, quali siano alcuni dei tratti più “curiosi” e complicati del suo carattere.

Sono pieno di tic. Prima di ogni ciak schiocco le dita, come il mio personaggio, l’avvocato Vinci (della serie televisiva Non dirlo al mio capo nda) che lo fa di continuo quando è nervoso. Quando sono nervoso io devo compiere gli stessi gesti in numero pari. Stamattina arrivando qui ho chiuso lo sportello della macchina due volte. E prima di ogni ciak ripeto una frase per 13 volte. È il numero della maglia che indossavo quando giocavo a rugby. Mi porta fortuna. […] Per me, che avevo interessi un po’ da nerd, come la lettura e il cinema, il rugby, lo sport di squadra e di contatto per eccellenza, è stato di grande aiuto. Soprattutto per curare la mia insicurezza“.

A quanto pare, quindi, il commissario Ricciardi deve necessariamente compiere i gesti un numero pari di volte prima di poter continuare tranquillamente la sua giornata.
Avete presente quando vi trovate in macchina e dovete abbassare od alzare il volume della radio perché sia pari o sia un multiplo di cinque?
Bene, Lino Guanciale si comporta, più o meno, come voi.

Un tic come quello di ripetere costantemente le stesse azioni per un numerogiusto” di volte, lo aiuta ad affrontare il suo nervosismo e, addirittura, la sua insicurezza.
Di quale insicurezza stia parlando stentiamo un po’ a capirlo.
Un attore con il suo curriculum, infatti, dovrebbe essere al riparo dalle paure e dai tentennamenti!

Ciononostante, però, secondo le sue stesse dichiarazioni, Lino Guanciale ha bisogno ancora di rassicurarsi da solo prima di ogni ciak.
Ecco perché, non appena sta per iniziare la ripresa di una nuova scena, l’attore ripete non meno di tredici volte la stessa frase.
Il suo è un vero e proprio rito propiziatorio, che lo aiuta a riprendere contatto con sé stesso.
Visti i suoi interessi “un po’ da nerd“, come li ha definiti lui, a Lino evidentemente mancava una dimensione sociale, nella quale ci si deve obbligatoriamente confrontare con gli altri.

A sviluppare le sue capacità con gli altri ci ha pensato il rugby, sport nel quale eccelle. Pensate che ha giocato nel team della Nazionale Under16 ed Under19!
Lo sport, il contatto fisico e la fraseportafortuna” che ripete tredici volte prima di iniziare a girare sono alcuni degli ingredienti che gli hanno permesso di conquistare un grande successo.

Ma non sono di certo gli unici!
Il talento di Lino Guanciale è innegabile: basta solo guardare alla sua filmografia.

La filmografia di Lino, tra cinema e TV

lino guanciale
(fonte: web source)

Dopo una lunga ed appagante carriera in teatro, Lino Guanciale esordisce nel 2011 anche in televisione con la fiction Il segreto dell’acqua, trasmessa su Rai 1.
Il successo, da quel momento, diventa veramente travolgente.

Oltre a diventare un volto conosciuto della TV italiana, Lino guadagna immediatamente una fama quasi internazionale!
Riesce ad ottenere, infatti, un piccolo ruolo in To Rome with Love di Woody Allen dove recita accanto a Jesse Eisenberg ed Elliot Page.
Ecco solo alcuni dei film e delle serie TV dove è apparso dal 2010 in poi:

  • Vallanzasca – Gli angeli del male, di Michele Placido (2010)
  • Il gioiellino, di Andrea Molaioli (2011)
  • To Rome with Love, di Woody Allen (2012)
  • Il segreto dell’acqua – serie TV, 6 episodi (2011)
  • Che Dio ci aiuti – serie TV, 40 episodi (2013-2017)
  • Don Matteo – serie TV, 1 episodio (2016)
  • L’allieva – serie TV, 35 episodi (2016-2020)
  • La porta rossa – serie TV, 24 episodi (2017- in corso)
  • L’Aquila 3:32 – La generazione dimenticata — documentario (2019)
  • Il commissario Ricciardi – serie TV, 6 episodi (2021- in corso)

Adesso questa (abbreviata) lista di successi si aggiungerà anche il remake italiano della famosissima serie TV “This is us“.
Noi, così si chiama la serie prodotta da RaiFiction e Cattleyan vedrà protagonista Lino Guanciale accanto a Aurora Ruffino, nell’adattamento della serie cult americana.

Insomma, la sua frase ripetuta tredici volte è davvero un ottimo portafortuna!