Serie A, 10 orari diversi per le partite nel 2021/22: il motivo

Ennesima rivoluzione in Serie A che si prepara a completare lo “spezzatino”. Per la prossima stagione possibili 10 orari differenti

Serie A DAZN
web source

“Tanti uomini con le radioline, mogli incazzate di fianco”. Cantavano così gli 883 in uno dei loro celebri successi, “Weekend”. Una canzone che ci riporta ai tempi in cui il calcio in diretta tv era un’eccezione e i tifosi avevano due scelte: andare allo stadio o ascoltare le radiocronache.

Ormai le cose sono cambiate, e di molto. Già nell’ultima stagione di Serie A le partite di domenica alle 15 in contemporanea erano soltanto 2 o 3, ma a partire dal prossimo anno anche questo ultimo tabù potrebbe essere abbattuto.

Stando a quanto riportato dagli organi di informazione, infatti, a partire dal prossimo campionato ci potrebbero essere 10 partite in 10 orari diversi. Con tanti saluti alla contemporaneità che in tanti casi è stata un fattore decisivo.

LEGGI ANCHE: DIRITTI TV SERIE A 2021/22, SKY PRENDE TRE PARTITE: MA TUTTE SI POTRANNO VEDERE SU DAZN

Serie A, Dazn vuole lo “spezzatino completo”: il motivo

Stadio Meazza
web source

La proposta è stata avallata da DAZN che, come saprete, ha vinto la battaglia per i diritti tv e per il prossimo triennio avrà tutta la Serie A in esclusiva, anche se 3 partite saranno condivise con un’altra emittente.

L’idea sarebbe nata dall’esigenza di evitare “collassi” ai server di DAZN che già durante questa stagione hanno dato dimostrazione di soffrire pesantemente le giornate in cui ci sono ripetuti accessi da parte degli utenti. Ricorderete sicuramente il blackout durante Inter-Udinese. Gli accessi, inoltre, sono destinati ad aumentare notevolmente e non ci sarà più la possibilità di vedere i match utilizzando Sky, almeno per ora.

I nuovi orari delle partite di Serie A, se la proposta dovesse passare, saranno questi:

  • Sabato: 14.30, 16.30, 18.30 e 20.45
  • Domenica: 12.30, 14.30, 16.30, 18.30 e 20.45
  • Lunedì: 20.45

LEGGI ANCHE: DAZN, ECCO IL COSTO DELL’ABBONAMENTO PER VEDERE TUTTA LA SERIE A: CI SONO AUMENTI

Il nuovo calendario “spezzatino” verrà votato lunedì in assemblea di Lega, ma i tifosi hanno già manifestato il loro malcontento sui social.