Aldo Montano, dalla storia d’amore al dramma: “Se fosse così, sarebbe travolgente”

Aldo Montano è pronto a tornare in pedana per le Olimpiadi di Tokio. L’ultimo anno è stato un mix di gioie e preoccupazioni per l’atleta

Aldo Montano
web source

Quando manca poco meno di un mese all’Olimpiade di Tokio, Aldo Montano è pronto a risalire in pedana per quella che sarà presumibilmente l’ultima competizione importante della sua carriera.

Lo schermidore italiano vuole essere ancora protagonista alla sua quinta partecipazione: del resto la scherma è qualcosa che va al di là della semplice passione o professione per Aldo. Lui, livornese classe 1978, appartiene a una famiglia di schermidori: il padre Mario Aldo, il nonno Aldo e tre cugini del padre, Mario Tullio, Tommaso e Carlo hanno riscosso un grande successo nel corso degli anni e hanno partecipato alle Olimpiadi salendo tutti sul podio.

Montano però ha fatto di più: ad Atene 2004 ha vinto l’oro nella sciabola, conquistando anche l’argento a squadre. Dopo quella fantastica prestazione sportiva Aldo è diventato un personaggio pubblico ed un sex symbol.

LEGGI ANCHE: FRANCESCO ACERBI, IL DRAMMA: DAGLI STRAVIZI DI MILANO ALLA MAGLIA AZZURRA

Aldo Montano e la sua vita privata: dai flirt al vero amore

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aldo Montano (@aldomontano)

Nel 2006, ad esempio, partecipò al reality “La Fattoria” ed è stato più volte ospite a “Quelli che il calcio”. Nella vita privata invece famose furono le sue love story con Manuela Arcuri prima e con Antonella Mosetti poi.

E’ nel 2014 però che arriva il vero amore per Aldo: ai Giochi olimpici invernali di Soči, in Russia, incontra la bellissima atleta Olga Plachina. I due, nonostante la differenza d’età (lei è più piccola di sedici anni) decidono di trascorrere una vacanza insieme e da lì diventano una coppia fissa. Nel 2017 si sposano, nel 2018 nasce la prima figlia Olympia e a marzo 2021 è nato anche il secondogenito Mario Jr.

LEGGI ANCHE: MANUELA ARCURI: “MENAGE A TROIS CON BERLUSCONI? FALSO. MAI DETTO”

La pandemia preoccupa Montano: “Il calo c’è e potrebbe diventare travolgente”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aldo Montano (@aldomontano)

L’ultimo anno quindi è stato pieno di gioie a livello familiare per lo schermidore italiano, che nel frattempo ha continuato ad allenarsi intensamente per farsi trovare pronto per le Olimpiadi.

Nonostante non veda l’ora di tornare in pedana, lo scorso anno la pandemia ha preoccupato non poco Montano: il rinvio della kermesse sportiva ha messo a rischio tutta la sua preparazione, visto che competere ad alti livelli a 42 anni è davvero complicato.

Queste le sue dichiarazioni in merito alla vicenda: “Un anno non è lungo, ma di più. Cominciamo dall’aspetto psicologico. Calcoli di avere ancora 4 mesi di carriera e all’improvviso lo scenario diventa da un anno e 4 mesi: è tanto. Poi c’è la questione sportiva. Non è per la scherma, che farei per altri 20 anni, ma per il fisico. A novembre avrò 42 anni, il calo c’è e potrebbe diventare travolgente. Devo metterlo in conto, per essere onesto con me stesso e con i tifosi”.

Volendo o no, questo ultimo anno è passato e Montano non ha perso le speranze di regalare un ultimo grande risultato al nostro Paese.